Accordo tra Provincia di Pescara e i comuni di Città S. Angelo e Montesilvano per tre nuovi ponti sul Saline

Siglato, questa mattina, nella sede della Provincia, a Pescara, l’accordo di programma per la realizzazione, tra i Comuni di Montesilvano e Città Sant’Angelo, dei tre ponti sul fiume Saline. È stato. Per la Provincia, l’intesa è stata firmata dal presidente Guerino Testa, per i due Comuni dai sindaci, Pasquale Cordoma e Gabriele Florindi. Il primo ponte dovrebbe sorgere tra via San Martino a Città Sant’Angelo e via Tamigi a Montesilvano; il secondo sempre tra via San Martino, in prossimità della rotatoria dell’outlet, e via Fosso Foreste a Montesilvano. Per quanto riguarda il terzo ponte, attualmente interessato da diversi ricorsi da parte degli ambientalisti, il percorso è ancora in via di definizione. I lavori dovrebbero partire, comunque, dalla zona del Warner Village-Palacongressi di Montesilvano. Il costo complessivo degli interventi è di 15 milioni 813 mila euro, provenienti da fondi Cipe. L’adesione dei due Comuni di Montesilvano e Città Sant’Angelo all’accordo dovrà essere ratificata dai rispettivi Consigli comunali entro 30 giorni. Successivamente si potrà procedere alla consegna dei lavori. Se non sorgeranno problemi, la consegna per i primi due ponti potrebbe avvenire già entro marzo 2012. Per il terzo, bisognerà invece attendere la Valutazione di impatto ambientale.

Illustrando l’intesa, il presidente Testa ha sottolineato che “si giunge oggi alla parte finale di un lungo e complesso iter, iniziato nel 2008 dalla passata amministrazione provinciale”. Testa ha spiegato che il progetto relativo alla realizzazione dei tre ponti è fondamentale per la viabilità del pescarese e non solo. “Parliamo di un’area – ha sottolineato – che ogni giorno viene stressata da un traffico molto elevato”.

Da parte sua, il sindaco di Città Sant’Angelo, Florindi ha evidenziato tutta una serie di difficoltà nell’appaltare i lavori a causa della burocrazia e soprattutto dei ricorsi da parte delle varie associazioni ambientaliste. Ricorsi che hanno riguardato e riguardano tutt’ora soprattutto il terzo ponte e che hanno portato a rivedere il progetto. “Resta il fatto – ha detto Florindi – che, in un momento di recessione come questo, avere quasi 16 milioni di euro è l’ultimo treno che passa”. Anche il sindaco di Montesilvano Cordoma ha sottolineato l’importanza dei tre ponti ed in particolare del terzo per chi deve attraversare il Saline per giungere a Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *