16 telecamere nei punti critici di Lanciano per garantire sicurezza ai cittadini

16 telecamere per sorvegliare la città e renderla più sicura. L’amministrazione comunale di Lanciano ha dato seguito a un progetto iniziato dall’amministrazione comunale Paolini e oggi l’ha portato a termine. Ne ha dato annuncio l’assessore alla mobilità e al traffico, Pino Valente, nel corso di una conferenza stampa. Gli occhi che controlleranno alcune zone di Lanciano sono in tutto 16: 4 sistemate in Piazza Plebiscito, 2 a piazza Garibaldi, 3 tra piazza D’Amico e piazza Memmo, 7 controlleranno il piazzale della vecchia stazione della Sangritana, i viali delle rose e l’area dell’ex ippodromo. “Le telecamere garantiranno maggiore sicurezza in alcuni punti nevralgici della città, già in passato luogo di atti di vandalismo e reati di vario genere”,

“Era una promessa che avevamo fatto in campagna elettorale e con un investimento di 50 mila euro abbiamo sistemato 16 telecamere per monitorare i punti più critici della città”. Il progetto, cofinanziato dalla Regione Abruzzo per 30.000 euro nell’ambito del progetto ‘Lanciano Sicura’, infatti, era stato messo in cantiere dalla precedente amministrazione di centrodestra. “In questo modo – ha detto Valente – vogliamo soddisfare la richiesta di maggiore sicurezza da parte dei cittadini dopo i numerosi episodi di vandalismo che si sono verificati ultimamente. Nei primi mesi dell’anno installeremo altre 5 telecamere nel quartiere Civitanova, nei pressi delle Torri Montanare e davanti Santa Giovina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *