Centri commerciali naturali: al via i piani di marketing per Chieti, Lanciano e Vasto

Prendono concretezza i piani di marketing urbano per i centri storici di Chieti, Lanciano e Vasto. E’ quanto emerge da un recente incontro tenutosi presso la Camera di Commercio di Chieti, al quale hanno partecipato Patrizio Lapenna e Paola Sabella, Vice Presidente vicario e Segretario Generale dell’Ente camerale, Antonio Viola, Pino Valente e Fiorentino Mario Olivieri, assessori al Commercio rispettivamente dei comuni di Chieti, Lanciano e Vasto e Federico Fiorentini, responsabile di Brd Consulting, partner tecnico dell’iniziativa.

Come si ricorderà, il progetto – considerato tra le migliori tre “best practice” istituzionali italiane nel 2010 e premiato da una commissione negli Stati Uniti – è frutto di un sinergico accordo tra Camera di Commercio (capofila) e le Amministrazioni comunali di Chieti, Lanciano e Vasto, unitamente alle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato che prevede la valorizzazione e il rilancio del commercio locale nei centri delle tre principali città della provincia utilizzando strumenti simili alla grande distribuzione organizzata.

Dall’incontro è emersa la volontà di passare dall’idea progettuale alla realtà e nelle prossime settimane la Camera di Commercio, le Amministrazioni comunali e le Associazioni di categoria firmeranno un protocollo di intesa con il quale formalizzeranno i propri impegni e, successivamente, si deciderà la forma giuridica che l’organismo di governance dei tre Centri commerciali naturali dovrà assumere.

“Favorire la nascita dei Centri commerciali naturali – ha commentato Patrizio Lapenna – è uno degli obiettivi strategici dell’azione camerale, convinti che operare in una logica di sistema e attraverso una politica unitaria e condivisa di sviluppo e promozione del territorio, il centro storico cittadino potrà ritrovare le sue originarie funzioni di integrazione sociale e di scambio culturale e commerciale”.

La Camera di Commercio di Chieti ha intanto già ampliato il progetto ai comuni di San Salvo e di Ortona avviando lo studio preliminare con la collaborazione delle amministrazioni cittadine.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *