Vasto, presentati motivi aggiunti al ricorso al Tar da otto consiglieri comunali

Presentati i “motivi aggiunti”, a sostegno del ricorso al Tar, da alcuni consiglieri comunali di Vasto che avevano eccepito la illegittimità degli atti di convalida degli eletti e di surroga dei consiglieri, nonché il giuramento del Sindaco e l’elezione del Presidente del Consiglio comunale.

Il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale è stato proposto da 8 consiglieri comunali di Vasto: Mario Della Porta, Francescopaolo D’Adamo, Manuele Marcovecchio, Etelwardo Sigismondi, Guido Giangiacomo, Nicola Del Prete, Davide D’Alessandro e Massimiliano Montemurro che ritengono illegittimi l’insediamento del Consiglio comunale e le procedure per la convalida degli eletti.

Gli 8 ricorrenti hanno integrato il ricorso, con la presentazione dei motivi aggiunti ovvero con alcuni fatti e documenti che non sono stati proposti, al momento, con l’atto introduttivo. E’stato chiesto, inoltre, l’annullamento degli atti consequenziali a quelli già impugnati con il ricorso principale.

In particolare, fanno sapere i consiglieri, sono state impugnate le delibere consiliari aventi ad oggetto gli strumenti contabili. Inoltre è stata presentata istanza di prelievo, al fine di ottenere ogni consentita sollecita fissazione dell’udienza di trattazione nel merito del ricorso. E ciò con l’intento di fare chiarezza sulla legittimità degli atti impugnati ed in particolare sulla corretta interpretazione del Regolamento che disciplina il funzionamento e l’organizzazione del Consiglio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *