L’arbitro decide per l’1 a 1 tra Virtus Lanciano e Feralpi Salò

C’è qualcosa che non va. E non è un sospetto. Per l’ennesima volta il Lanciano deve fare i conti con interpretazioni arbitrali che fanno discutere. Nella stagione che sta regalando più soddisfazioni ai tifosi, la giovane squadra di Gauteri incassa un’altra indecisione che costa ai frentani due punti. In quella che doveva essere una giornata importante per i rossoneri a caccia dei tre punti sul terreno del Feralpi, è arrivato invece un pareggio che mortifica gli sforzi della Virtus. E dire che il Lanciano ce l’ha messa tutta, come al solito, per far suo il confronto con l’ultima della graduatoria.  Nell’undici iniziale, oltre ad Amabile tra i pali, c’è anche Chiricò. Si parte e i rossoneri, dopo qualche giro di lancette, vanno subito in rete. Lo fabbrica Mammarella che con il millimetrico sinistro trova appostato in area Pavoletti, che di testa insacca. Il vantaggio non monta la testa alla Virtus, che controlla con ordine i padroni di casa e palla a terra mettono a dura prova la retroguardia del Salò. Al 21’ ancora in evidenza Mammarella, che dopo una discesa lungo la fascia preferita, crossa al centro per Pavoletti che in tuffo, sempre di testa, sfiora il palo.

Si va al riposo e nella seconda parte di gara il Feralpi, scosso dal tecnico Remondina che modifica l’assetto dei suoi uomini in campo, si fa pericoloso. Ci prova dapprima al 7’ con Bracaletti di testa, Amabile però è ben piazzato e poi, qualche minuto dopo, con De Fendi, alla conclusione che impegna l’estremo frentano, che non si fa sorprendere. Avvisaglie del pareggio, che arriva su un rigore contestassimo dai frentani: Massoni affronta Montella, appena entrato in campo, lo anticipa energicamente ma per l’arbitro l’intervento è falloso e indica il dischetto. Massoni protesta, lo fa anche Gauteri dalla panchina: rosso per il primo, allontanamento per il tecnico, mentre il rigore è realizzato da Tarana. La Virtus, in dieci s’innervosisce, non riesce a giocare come sa e il Feralpi prova a vincere la sua prima gara in casa. Ma sarebbe stato davvero troppo.

Prima Divisione – Girone B – 17ª Giornata – Barletta – Piacenza 2-1; Bassanov. – Trapani 0-7; Feralpisalo – V. Lanciano 1-1, 5’ pt. Pavoletti (VL), 70’ st. Tarana rig.; Latina – Spezia 1-2; Pergocrema – Carrarese 2-2; Portogruaro – Andria Bat 1-1; Siracusa – Frosinone 1-0; Sudtirol – Cremonese 2-0; Triestina – Prato 0-2

Classifica – Siracusa (-3) 31; Trapani 28; Virtus Lanciano (-1), Portogruaro, Barletta 27; Pergocrema 26; Cremonese (-6), Carrarese (-1) 25; Spezia, Sudtirol 24; Triestina 22; Frosinone 20; Prato 18; Piacenza (-4) 17; Andria 17; Latina 16; Bassano 15, Feralpisalò 13.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *