Pescara, scomparsa mamma di 17 anni e il figlioletto di 2 mesi

Mentre continuano in tutta Pescara le ricerche di Roberto Straccia, lo studente universitario di Moresco, in provincia di Fermo, di cui non si hanno più notizie dal 14 dicembre scorso, la polizia del capoluogo adriatico è impegnata nel rintracciare  una 17enne di cui non si hanno più notizie da due giorni. Al momento della scomparsa, la ragazzina era insieme alla figlioletta di appena due mesi, avuta da un 18enne rom, anche lui di Pescara. Le ultime notizie della minore risalgono all’ora di pranzo del 26 dicembre scorso, quando ha detto ai genitori di voler uscire per far prendere un pò di aria alla bambina, ma da quel momento si sono perse le tracce di entrambe. Il telefonino della ragazza risulta sempre spento. Gli inquirenti hanno provato a contattare il 18enne rom, con cui la ragazzina aveva avuto la relazione amorosa, ma anche questi risulterebbe irraggiungibile. La famiglia del giovane, da parte sua, avrebbe dichiarato di non sapere nulla e di non aver alcuna notizia in merito. La polizia sta ora cercando di verificare se si tratti di una fuga volontaria o meno. Da quanto si è appreso, la 17enne già in passato si era allontanata da casa con lo zingaro. La relazione era osteggiata dai genitori della 17enne, la quale fra l’altro, da qualche tempo, su disposizione del Tribunale dei minori, viveva con la bambina in una casa famiglia della regione. Era a giunta, a Pescara, il 24 dicembre proprio per trascorrere con i familiari le festività natalizie. Le ricerche sono coordinate da Pierfrancesco Muriana, capo della squadra mobile di Pescara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *