Vince solo il Celano tra le abruzzesi di Lega Pro. Risultati e classifiche di D e Eccellenza

Nel mirino, sempre il Perugia e quel primo posto occupato dagli umbri. D’altro canto, il pareggio interno dei grifoni con l’Aversa Normanna, nell’anticipo di campionato, ha messo L’Aquila di fronte ad un preciso obiettivo: centrare un risultato positivo a Campobasso. Accorciare le distanze in classifica con il Grifo per la formazione di Ianni era fondamentale alla vigilia della trasferta in Molise. Il campionato è particolarmente lungo e gli imprevisti sono sempre in agguato. Tanti progetti per i 90 minuti di gioco da sviluppare contro un Campobasso già in parte trasformato dagli ultimi acquisti in sede di calciomercato. Interventi per migliorare un complesso che partito bene nel girone d’andata, si era poi smarrito, infilando una serie di gare negative, per ritrovare qualche soddisfazione prima della sosta natalizia. Tra nuovi arrivi voluti dal tecnico Imbimbo (solo 5 elementi riproposti nel confronto rispetto al girone d’andata) e ripresa dopo l’interruzione del torneo, hanno finito per far salire l’incertezza sull’esito finale della gara de L’Aquila al Romagnoli. Ianni ha dovuto sistemare bene la linea difensiva, affidando la mediana a Agnello e Carcione e il reparto offensivo a Improta e Giglio. S’inizia e in campo le squadre si studiano, si punzecchiano, ma grandi emozioni, almeno nei primi 45 minuti, non ce ne sono. Bisogna attendere la ripresa per annotare qualche iniziativa in più del Campobasso con Cruz, e le risposte de L’Aquila, con Carcione Agnlello e Improta. Soprattutto con l’ex lancianese, che più degli altri va vicino al gol, mancandolo per un soffio. La svolta potrebbe arrivare dopo l’espulsione dell’estremo Falcone, nei minuti di recupero, ma Pasticcioni, portiere improvvisato, ribatte una punizione per L’Aquila, che deve accontentarsi del pareggio.

C’era incertezza anche sulla prova del Chieti, che si dirada dopo pochi minuti con il gol di Pepe, bravo a sfruttare l’errore in uscita del portiere di casa Croce. Il Milazzo è formazione tosta, si riorganizza e inizia a menar la danza, creando difficoltà ai neroverdi, che subiscono il pareggio con Benci e, prima della chiusura della frazione, si porta in vantaggio con Simonetti, che raccoglie una respinta di D’Ettore. Nel secondo tempo il Chieti torna in campo deciso a ribaltare il risultato con i siciliani che son costretti alla difensiva. Lacarra si trova la palla del pareggio, ma sbaglia di poco. Per i teatini una battuta d’arresto che deve far riflettere se vogliono rientrare nel lotto delle formazioni che si giocheranno i playoff

Sarebbe stata una autentica beffa se il Giulianova avesse perso con l’Aprilia di Vivarini. E’ finita invece in parità e il 3 a 3 va anche stretto alla formazione di De Patre. Giallorossi incapaci di mantenere il doppio vantaggio accumulato nella prima parte della gara ma che sono stati bravi a non mollare quando dopo il pareggio di Iovine, si sono visti annullare un eurogol di Carbonaro in sforbiciata. A testa bassa hanno cercato e trovato di nuovo la via del gol con Giustini, che poteva valere anche di più se non ci fosse stato il pareggio dei laziali. Un punto che mantiene il Giulianova nel lato sinistra della classifica, in attesa che la società trovi nuovi acquirenti.

L’impresa della giornata la mette a segno il Celano, che al Piccone supera la Paganese, grazie al suo uomo mercato, Croce, che al 25’ del secondo tempo indovina il lato giusto e infila Petrocco. Tre punti che mantengono intatte le possibilità dei marsicani di evitare la retrocessione diretta e poter conquistare un posto nei playout.

Seconda Divisione Girone B – 22^ Giornata: Aprilia-Giulianova 3-3, 5‘pt. Picone (G), 3 st. Morga (G),  6‘st. Ceccarelli (A), 19’st. Iovene (A), 30’ st. Giustini (G), Aquino (A); Arzanese-Fondi 1-0; Campobasso-L’Aquila 0-0; Catanzaro-Melfi 2-0; Celano-Paganese 1-0, 25’st. Croce (C); Ebolitana-Gavorrano 1-6; Fano-Vigor Lamezia 1-1; Milazzo-Chieti 2-1, 3’ pt. Pepe (C), 15‘pt. Benci (M), 39‘pt. Simonetti (M); Perugia-Aversa Normanna 0-0; Vibonese-Neapolis 0-1. Ha risposato Isola Liri

Classifica – Perugia 47; L’Aquila 41; Catanzaro 40; Vigor Lamezia 38; Paganese 37;  Chieti 34; Gavorrano 31; Arzanese 30; Aprilia 29; Giulianova 28; Aversa Normanna (-1) 26; Campobasso (-2) 25; Milazzo 23; Ebolitana (-1), Neapolis, Vibonese 22; Fano Alma J. (-5) 21; Fondi 19; Isola Liri (-2 ) 17; Melfi ( -4 ) 16; Celano Olimpia 13

Interregionale Girone F 18^ Giornata: Civitanovese-Teramo 3-1, Calavotti (C), Traini rig. (C), Masini (T), Mandorlino (C); Isernia-Atessa Val Di Sangro 3-1, D’Angelo (AVS), Petroni (I) Covelli (I), Panico (I);  Jesina-Luco Canistro 4-0;  Miglianico-Recanatese 3-0. Quintigliani (M), Lazzarini 2 gol (M); R. Rimini-Vis Pesaro 0-2; Renato Curi Angolana-Ancona 0-1; Sambenedettese-A. Trivento 2-1; San Nicolò-O. Agnonese 2-2, (OA), Galli (SN), Sibilla (OA), Dipaolontonio (SN); Santegidiese-Riccione 1-0, Lavista

Classifica: Teramo 42; Ancona 40; Civitanovese 39; Samb 38; Vis Pesaro, Isernia 28; Trivento, San Nicolò 26; O. Agnonese 25; Recanatese 24; Atessa Vds, Santegidiese 21; Riccione, Jesina 19; RC Angolana 17; Miglianico 12; Luco Canistro 11; Real Rimini 4.

Eccellenza-20^ Giornata: Alba Adriatica-Martinsicuro 1-1; Amiternina-Montorio 1-0; Casalincontrada-Guardiagrele 1-1; Francavilla-S. Tollo 3-0; Mosciano-Spal Lanciano 2-0; Pineto-Vasto Marina 2-2; Rosetana-Capistrello 0-3; San Salvo-Cologna Paese 1-1; Sulmona-Castel Di Sangro 1-0.

Classifica – Amiternina 47; Montorio, Francavilla 43; Sulmona 39; Alba Adriatica 34; Tullum 31; Vasto Marina 30; Pineto, Cologna Paese, Capistrello 29; Casalincontrada 26; Rosetana 22; San Salvo, Mosciano 21; Guardiagrele 17; Castel di Sangro 14; Martinsicuro 13; Spal Lanciano 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *