Dakar, si rompe cambio ma i Totani salgano ancora in classifica generale

La nona tappa del rally più difficile del mondo, che si è svolta interamente in territorio cileno, da Antofagasta a Iquique, è stata particolarmente dura per Silvio e Tito Totani. Una frazione a  due facce.  Ottima è stata infatti la partenza, tanto che il Mitsubishi Pajero station wagon numero 412 si era issato fino alla 61ª posizione dopo i primi due punti di controllo.

Successivamente, però, il fuoristrada ha avuto alcuni problemi meccanici e l’equipaggio abruzzese ha perso posizioni, riuscendo a tenere fino all’81° posto e guadagnando, quindi, cinque posizioni in classifica generale.

In particolare, l’auto ha subìto la rottura della prima marcia, fondamentale nel ripartire nei tratti caratterizzati da fesh fesh (sabbie mobili), e in seguito la rottura del manicotto della turbina.

Una situazione difficile, ma con l’uso delle marce ridotte e con l’aiuto dell’esperienza pluriennale nei rally, i due fratelli Totani sono riusciti a cavarsi d’impaccio e a ottenere comunque una buona prestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *