Chieti, sistemi elettronici al cimitero per limitare l’accesso alle auto

A partire dal prossimo mese di febbraio entrerà in funzione, presso il Cimitero di Chieti, una sbarra automatica che regolerà e memorizzerà, attraverso un sistema elettronico, gli accessi con i mezzi privati nell’area del cimitero nuovo, una scelta dettata dalla necessità di fronteggiare con decisione il problema degli accessi selvaggi e incontrollati da parte dei visitatori che in tal modo non rispettano le disposizioni del nuovo Regolamento Cimiteriale di recente approvazione, rischiando di provocare danni agli arredi del Cimitero, agli altri visitatori e alle varie strutture di tumulazione. In futuro per entrare nel nuovo cimitero servirà un badge elettronico mentre i 772 titolari di pass in formato cartaceo in questi giorni riceveranno una lettera di convocazione presso gli Uffici Cimiteriali per ritirare il badge elettronico che gli verrà consegnato solo dopo aver dimostrato di possedere i requisiti richiesti. Per il rilascio del permesso di ingresso serviranno il certificato rilasciato dal medico curante e che attesti la necessità di essere accompagnati da un automezzo, la dichiarazione della compagnia assicurativa del veicolo per cui si chiede l’autorizzazione che attesti la copertura degli eventuali sinistri che si dovessero verificare all’interno delle aree cimiteriali oltre all’immancabile marca da bollo.

“È ferma intenzione dell’amministrazione limitare l’accesso con l’auto solo a coloro che, per gravi questioni di salute, non possono affrontare con le proprie gambe i pendii dell’area del cimitero nuovo evitando, come succede attualmente, che usufruiscano di questo diritto anche persone che godono di buona salute – ha detto il vice sindaco di Chieti nonchè assessore ai servizi cimiteriali Bruno Di Paolo. La richiesta per accedere con la propria autovettura esclude i ciclomotori e si intende limitata esclusivamente al Cimitero Nuovo non comprendendo, pertanto, le aree del Cimitero Monumentale e del Cimitero Vecchio ove il transito rimane consentito solo ed esclusivamente agli automezzi del Comune e delle ditte autorizzate ad eseguire lavori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *