Pescara da sogno all’Adriatico: 3 a 1 al Verona e terzo posto in classifica

La gara si annuncia avvincente sin dalle prime battute. Di fronte si trovano due squadre che prediligono il bel gioco e che sono capaci di dare spettacolo. Il Pescara dimostra subito di essere in palla, le manovre lasciano intravedere che il Delfino è determinato al punto giusto. La conferma si ha al 13′, quando i biancazzurri imbastiscono un’azione rapida e veloce, la palla finisce ad Insigne che si fa spazio poi serve Kone, che di sinistro infila in gol. L’Adriatico esplode, l’entusiasmo carica ancor di più gli uomini di Zeman che affondano. Tocca a Insigne al 19′ a creare grossi problemi ma Rafael gli nega il raddoppio. Al 25′ è la volta di Ciro Immobile ma Rafael si supera. Il portiere veronese si ripete al 27′ su Kone. Il Verona rompe l’assedio al 38′ e trova il pareggio. Ferrari viene pescato in area da Russo e supera Anania.

La rete non butta giù i padroni di casa che vanno al riposo e studiano dove colpire i veneti. Alla ripresa le strategie si concretizzano. Appena tre minuti e il Pescara è di nuovo in gol. Ci pensa Immobile a infiammare di nuovo i 20mila del Cornacchia. L’attaccante partenopeo, servito da Cascione spara di sinistro e batte per l seconda volta Rafael. Una batosta per gli uomini di Mandorlini, che non riescono a contenere i biancazzurri. Pochi gli spazi nei quali inserirsi e pressing a centrocampo non lasciano ripartire il Verona. Ci riesce all’11′ cogliendo il palo, ma è un lampo perché due minuti dopo la partita si chiude. Ci pensa Immobile a realizzare il 3 a 1, concludendo uno splendido contropiede dei biancazzurri. E il Verona? C’è, eccome e conferma di meritare d’essere tra le prime della categoria con l traversa che al 17′ con Berrettoni. E’ l’ultimo acuto degli ospiti, che tornano a soffrire quando Sansovini, su punizione, sfiora la quarta segnatura, che non riesce neanche a Insigne sul finire.

Gol, spettacolo e sogni ad occhi aperti per i tifosi, che si gustano il terzo posto in classifica.

PESCARA-VERONA 3-1
Marcatori: 13′ Kone (P), 39′ Ferrari (V), 49′ Immobile (P), 57′ Immobile (P)

Pescara: Anania; Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; Kone (30’st Gessa), Verratti, Cascione; Sansovini, Immobile, Insigne (35′ st Giacomelli). All. Zeman. A disposizione: Pinsoglio, Petterini, Togni, Bocchetti, Maniero.

Verona: Rafael; Abbate, Ceccarelli, Mareco, Scaglia; Tachsidis, Russo, Doninelli (36’Pichlmann) ; Jorginho (14’st D’Alessandro) Lepiller (14’st Berrettoni); Ferrari. All. Mandorlini. A disposizione: Frattali, Galli, Bjelanovic, Natalino.

Arbitro Cervellara di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *