Nove centraline operative per monitorare la qualità dell’aria a Lanciano

Piazza Plebiscito, corso Trento e Trieste, incrocio via Fabio Filzi, via Luigi de Crecchio, via Ferro di Cavallo, largo Santa Chiara, piazza della Vittoria, piazza della Pietrosa, corso Roma, piazza Garibaldi, viale Cappuccini, via Santo Spirito,

salita dell’Asilo, viale Marconi, via Santa Maria Maggiore, quartiere Santa Rita. Sono queste le posizioni dei posizionati 9 campionatori Nell’intero territorio comunale verranno posizionati 9 campionatori, sistemati in corrispondenza dei nodi di una griglia quadrata di 3 Km di lato, che avranno il compito di monitorare la qualità dell’aria a Lanciano. Lo studio è affidato al centro ricerche Mario Negri Sud, di Santa Maria Imbaro. E’ stato il sindaco Mario Pupillo, quest’oggi a darne annuncio. Lo scopo principale è quello di approfondire la situazione ambientale dopo che a dicembre sono stati resi noti i dati della Provincia di Chieti secondo cui, in analogo studio riguardante i licheni effettuato nel 2010 su macroarea provinciale, Lanciano è risultato al primo posto per inquinamento. Pupillo è deciso, nel caso i rilevamenti dovessero confermare i dati precedenti a emettere ordinanze forti per interrompere eventuali attività inquinanti. I punti di rilevamento saranno operativi 24 ore su 24. Tomma Pagliani, biologo del Negri Sud, ha spiegato che i punti di rilevamento, mobili e fissi, consentiranno di accertare tutti i parametri ambientali, chimici, fisici e sulla biodiversità lichenica. Il Comune di Lanciano ha inoltre chiesto all’Arta un’altra centralina per monitorare l’area di località Villa Pasquini dove sta sorgendo una centrale a biomassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *