Ordini forensi, a Chieti riconfermato Pierluigi Tenaglia. A Sulmona, Gabriele Tedeschi

La lista capeggiata dal presidente uscente, Pierluigi Tenaglia, ha vinto al primo turno le elezioni per il rinnovo del consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Chieti. Cristiano Sicari, Francesco De Cesare, Elena Vita, Marco Ciammaichella, Antonello D’Aloisio, Domenico Guglielmi, Guglielmo Marchionno, Cristina Di Renzo, Remo Di Giacomo, Andrea Di Lizio, Antonio Luciani, Maurizio Mililli, Guerino Bernabeo, Simone Chiola. Nella prima riunione del nuovo consiglio si procederà all’elezione del presidente.

A Sulmona, Gabriele Tedeschi (foto a sinistra) è stato rieletto alla presidenza del Consiglio dell’Ordine degli avvocati ovidiani. Nel corso delle elezione sono stati eletti Piercarlo Cirilli quale Consigliere Segretario e  Margherita Faraglia quale Tesoriere. L’elezione del Presidente è avvenuta con la sola astensione di Luca Tirabassi, coerentemente con la sua originaria proposta di candidarsi per la presidenza, mentre l’elezione del consigliere segretario e del tesoriere è avvenuta all’unanimità.

La votazione è giunta dopo un’ampia e articolata discussione e le scelte sono state determinate dalla necessità di garantire, in questo delicato momento, l’unità e la compattezza del consiglio e del Foro tutto. In tale ottica responsabile, il consigliere Tirabassi ha ritenuto opportuno ritirare la propria legittima candidatura alla presidenza. Il Consiglio ha ribadito la necessità di proseguire, con ancora maggiore impegno, determinazione e incisività, la battaglia per la salvaguardia dei presidi giudiziari di Sulmona e Castel di Sangro e alla fine ha provveduto alla istituzione del gruppo di lavoro che all’inizio della prossima settimana darà concreta attuazione al mandato ricevuto, coordinando le iniziative proposte dall’assemblea dell’8 gennaio scorso.

Il gruppo di lavoro è composto da rappresentanti del Consiglio dell’Ordine, dell’Aiga, della Camera Penale, dell’Istituto per lo studio del diritto dell’esecuzione penale e del diritto penitenziario, della Rsu del Tribunale e della Procura e dei Sindaci di Castel di Sangro,

Pratola Peligna e Sulmona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *