Vasto, la Puccioni avvia impianto fotovoltaico da più di un milione di kWh annui

La Puccioni SpA, azienda specializzata nella produzione di fertilizzanti, ha avviato a Vasto un impianto fotovoltaico da 873 Kwp. “La predisposizione dei pannelli, ad opera della Enerqos – si legge in una nota – è avvenuta sulla copertura di uno dei complessi industriali della zona industriale di Punta Penna. L’impianto produrrà, mediamente, più di un milione di kWh annui (l’equivalente del consumo medio di 250 famiglie) e consentirà di risparmiare l’emissione in atmosfera di quasi 760mila kg di Co2, che equivarrebbe a salvare ben 125 ettari boschivi, una superficie pari a 175 campi di calcio. Da sottolineare il ruolo di Enerqos che, per massimizzare il rendimento dell’impianto, realizzato in collaborazione con il partner tecnico Ensud, ha individuato la miglior soluzione tecnica e qualitativa”. Alla conferenza stampa di a Vasto è intervenuto il vicepresidente con delega allo sviluppo economico, della Giunta regionale d’Abruzzo, Alfredo Castiglione, che ha sottolineato l’importanza del connubio tra industrie e fonti di energia rinnovabile: “L’iniziativa della Puccioni – ha detto – conferma la vivacità del tessuto imprenditoriale locale che pone l’accento sulla competitività, non solo delle imprese stesse, ma dell’intero sistema industriale abruzzese. La Regione sul fronte delle energie rinnovabili – ha proseguito il componente di Giunta – si è posta obiettivi ambiziosi, che si raggiungeranno solo se mostreremo maturità politica e giusta determinazione, mettendo da parte la sterile demagogia del gioco delle parti”.

Il vicepresidente della Regione, in conclusione del suo intervento, ha richiamato l’importanza delle scelte strategiche in campo energetico: “Iniziative come quella della Puccioni consentono la stabilizzazione delle nostre aziende, recuperando una sensibile competitività, grazie ai minori costi per l’approvvigionamento di energia, che ricordiamo nel nostro Paese e’ piu’ cara del 35 per cento. Inoltre va sottolineata la valenza, in termini culturali, rispetto alla diffusione delle fonti rinnovabili e dello sviluppo durevole e sostenibile, specialmente alla luce delle novità introdotte dal decreto liberalizzazioni che vieta, in futuro, l’installazione degli impianti fotovoltaici sui terreni agricoli”. “La Puccioni è particolarmente sensibile alle problematiche ambientali – ha dichiarato Mario Puccioni, amministratore delegato dell’azienda vastese – una responsabilità che ci impone la massima attenzione sul fronte delle energie rinnovabili e dell’innovazione. L’ investimento che presentiamo oggi ha un tangibile riscontro sull’impatto e sulla sostenibilità ambientale della nostra regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *