Scatta il piano d’emergenza maltempo per domani

Mentre ci si avvia alla conclusione di una giornata di sole che ha contribuito a ridare normalità, già si pensa a domani, quando la nostra regione sarà interessata da una nuova perturbazione, che porterà neve dalla costa all’interno. Oggi si è riunito il Comitato operativo regionale per l’emergenza, presso la sede della Protezione civile a L’Aquila. Il Comitato ha preso visione delle previsioni meteorologiche elaborate dal Centro funzionale della Protezione civile che ha disegnato un quadro, sul fronte del maltempo, alquanto critico e difficile almeno per tutta la giornata di venerdì. Secondo il Centro funzionale, grazie anche ai dati forniti dal Cetemps, “potrebbero essere interessate da intense nevicate le zone del Teramano, del Vastese, della Valle Peligna, dell’Alto Sangro e della Marsica”.

I fenomeni nevosi potrebbero essere diversificati a secondo delle singole aree, interessate anche a fenomeni di microclima, ma “in linea generale la nuova ondata di neve potrebbe avere picchi di intensità pari a quella della settimana precedente, con cumuli di neve che vanno dai 20 ai 60 centimetri” nei centri di media altura “fino a raggiungere il metro nelle zone di montagna”.

Nei comuni costieri, invece, le precipitazioni nevose dipenderanno dalle temperature che si genereranno localmente. Un quadro climatico per il quale il Dipartimento della Protezione Civile in sede di Comitato Operativo potrebbe determinare l’adozione di provvedimenti interdittivi della circolazione dei veicoli commerciali di massa complessiva a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate, per il tempo necessario a garantire la sicurezza della circolazione.  Gli autotrasportatori sono stati invitati a riprogrammare gli spostamenti già pianificati per domani sino a quando, nei prossimi giorni, le condizioni meteorologiche sulla penisola non si saranno ristabilite. Per lo stesso periodo si raccomanda all’utenza di evitare di mettersi in viaggio e, ove gli spostamenti fossero indifferibili, di equipaggiare i veicoli con catene da neve o pneumatici invernali, mantenersi costantemente informati sulle condizioni di strade ed autostrade, nonché porre la massima prudenza nella guida. Notizie sempre aggiornate a tal fine sono disponibili attraverso i canali del C.C.I.S.S. (numero verde gratuito 1518, sito web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione gratuita iCCISS per iPHONE), le trasmissioni di Isoradio ed i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai; per l’autostrada A/3 “Salerno Reggio Calabria” e’ in funzione, per le informazioni sulla viabilita’, il numero gratuito 800 290 092. Per informazioni sulla circolazione ferroviaria e’ possibile consultare anche i siti web trenitalia.com, fsnews.it e chiamare il Numero Verde gratuito 800 89 20 21.

Per quanto riguardo lo stato delle cose, al momento, in Abruzzo, sono chiuse le strade statali 5 “Tiburtina”, dal km 135,000 (Collarmele) al km 155,700 (Castel di Ieri); la strada statale 696, dal km 0,000 (Tornimparte) al km 18,000 (loc. Crocetta di Campo Felice); la NSA 253 “Variante di Rocca Pia” per una slavina dal km 1,900 al km 3,000. E’ regolarmente transitabile, invece, la strada statale 690, nel tratto compreso tra Avezzano (km 0,000) e Sora (km 41,700), interessata nei giorni scorsi da intense nevicate. Il traffico potrebbe subire rallentamenti a causa dell’attività dei mezzi sgombraneve Anas in azione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *