L’Abruzzo al lavoro per liberarsi dalla neve

L’Aquilano è sempre alle prese con l’emergenza neve. Ma non è l’unico territorio a dover fare i conti con il maltempo. Oggi un’altra mattinata di tregua anche se le previsioni parlano di altre nevicate nella serata a partire dalle località costiere.

Nella Marsica, dopo i lupi affamati, arrivano in alcuni centri abitati anche i cinghiali. E’ successo a Sante Marie. Nel Pescarese proseguono gli interventi dei mezzi della Provincia per fronteggiare l’ondata di maltempo e rendere percorribili le strade di competenza dell’ente ma il gelo e il ghiaccio nonché la neve caduta abbondantemente non aiutano sicuramente la circolazione. Sono state registrate criticità a Città Sant’Angelo, Spoltore e Montesilvano Colle, ma gli addetti al Piano neve hanno lavorato per il superamento di tutte le criticità. Al momento si circola su tutte le Strade Provinciali e Regionali di cui si occupa la Provincia di Pescara e sono state riaperte al transito: la SR 17e la SP Villanova – Castellana – Cerratina. Si confermano chiuse le strade: Lettomanoppello – Passolanciano; la SR 487, nel tratto tra Sant’Eufemia e Passo San Leonardo. In relazione alle criticità legate alla viabilità stradale e alle pessime condizioni atmosferiche i servizi automobilistici e ferroviari potranno subire modifiche al programma di esercizio.

Nel teramano mezzi spazzaneve e spargi sale al lavoro da questa mattina per ripristinare la viabilità su alcune importanti arterie. Si stanno realizzando delle piazzole di scambio per evitare intasamenti a causa del fatto che la percorribilità avviene sulle vie aperte dai mezzi di soccorso e le dimensioni in larghezza sono ridotte.

A Lama dei Peligni 11 famiglie sono state evacuate per pericolo slavina. Le loro abitazioni si trovano ai piedi di un canalone già interessato a un altro fenomeno del genere.

La Sangritana, attraverso il suo presidente ha annuncia che al momento “sono garantite tutte le corse ferroviarie previste in orario ad eccezione della tratta Giulianova -Teramo.. Per quanto riguardo il servizio su gomma, sono state sospese le corse scolastiche nella giornata di lunedì 13 febbraio, salvo nuove disposizioni delle altre amministrazioni comunali interessate. Sospesa fino a lunedì 13 febbraio 2012, la corsa Lanciano-Bologna. La Lanciano – L’Aquila, dedicata agli studenti, invece, domani si effettueranno regolarmente. Per eventuali informazioni è possibile contattare i seguenti numeri  è possibile contattare i seguenti numeri 0872 708393, 331 6766115, 331 6767561, 338 8175362

Intanto una studentessa fuori sede di Lettere Moderne dell’Università Gabriele D’Annunzio, ha scritto una lettera nella quale segnala che “sebbene a Chieti e a Pescara le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse fino al 14 Febbraio, l’Università è regolata dal Rettore Franco Cuccurullo che ad oggi (alle 14.30 del 12 febbraio) non ha ancora reso noto nessun cambiamento. Solitamente gli avvisi vengono scritti sul sito www.unich.it ma da giorni non vi è scritto niente.

Vi lascio immaginare quanto questa inefficienza nelle informazioni provochi ira e sdegno da parte di tutti quegli studenti che domani e martedì dovrebbero recarsi all’Università per svolgere gli esami. Il 70% degli studenti è fuori sede, e a causa del maltempo che ha colpito in questi giorni la regione Abruzzo, non hanno la possibilità di raggiungere la sede universitaria; quei pochi che vivono nei paesi limitrofi all’Università vorrebbero invece avere delle certezze che questa sia aperta per evitare di fare un viaggio a vuoto. Inoltre, molti treni dal Molise all’Abruzzo sono soppressi, tantissime aree interne dell’Abruzzo sono irraggiungibili e impercorribili.

Su Facebook le polemiche sono alle stelle: basti guardare il gruppo “Unich Facoltà di Lettere Moderne” per farsi un’idea di come gli studenti siano letteralmente abbandonati a se stessi e sopraffatti dai dubbi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *