La Virtus Lanciano presenta istanza al Tribunale Nazionale di Arbitrato contro il punto di penalizazione

Il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo sport ha ricevuto due nuove istanze arbitrali: Una riguarda il Capobasso (Girone B di Seconda Divisione) l’altra la Virtus Lanciano. La società rossonera ha fatto istanza di arbitrato nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio. La controversia ha per oggetto le decisione con cui la Corte di Giustizia Federale ha confermato la sanzione della penalizzazione di un punto in classifica in esito al deferimento del Procuratore Federale a titolo di responsabilità diretta(art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva) in ordine alla violazione (art. 85, lett. c, paragrafo IV delle NOIF, in relazione all’art. 10, comma 3, del Codice di Giustizia Sportiva e all’art. 90, comma 2, delle NOIF) ascritta ai suoi legali rappresentanti pro-tempore Valentina Maio e Guglielmo Maio, per non avere questi provveduto al pagamento a propri tesserati degli emolumenti relativi ad alcune mensilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *