Era fuggita con 2 milioni di euro sottratti a correntisti e pensionati: arrestata in svizzera direttrice aquilana di ufficio postale

Era riuscita a fuggire portandosi con sé due milioni di euro, truffando risparmiatori e pensionati attraverso manovre contabili e piccoli sotterfugi. Dopo nove mesi di latitanza la direttrice-impiegata dell’ufficio postale di Castel San Pietro Romano, nel Lazio, Daniela Paponetti, 57 anni, originaria della provincia de L’Aquila, ma residente a Zagarolo, è stata arrestata in Svizzera dalla polizia del Cantone dei Grigioni a Samnaun, l’antico paradiso dei contrabbandieri nel triangolo formato da Svizzera, l’Austria e Italia, ora amena località di vacanze per gli amanti delle escursioni e degli sport invernali.
Alla sua localizzazione si è giunti, spiegano i carabinieri, dopo una complessa serie di operazioni di coordinamento e un raccordo investigativo che ha visto in campo la Compagnia Carabinieri di Palestrina, che ha condotto sin dall’inizio le indagini sotto la direzione della Procura della Repubblica di Tivoli, l’Interpol e le Autorità elvetiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *