Due alpinisti aquilani dispersi sul Gran Sasso

Due escursionisti aquilani, Paolo Scimia e Massimiliano Giusti, sono dispersi sul Gran Sasso nella zona di Campo Imperatore. Due squadre del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas), in collaborazione con le squadre del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato, stanno cercando di soccorrerli. I due hanno perso l’orientamento a causa del maltempo che si è manifestato all’improvviso nel primo pomeriggio sul Gran Sasso in Abruzzo. Stavano cercando di salire sul Corno Grande, ma sorpresi dalla bufera di neve, si sono separati: il primo, attualmente in contatto telefonico con i soccorritori, è bloccato nei pressi del rifugio ‘Garibaldì, senza poter accedere a causa dell’abbondante neve presente, mentre il secondo dovrebbe essere giunto in vetta, dalla quale ha chiamato il 118 per chiedere aiuto; il contatto telefonico si è successivamente interrotto. I soccorritori, viste le difficili condizioni meteo – in quota c’è una bufera di neve, accompagnata da vento e nebbia con visibilità pari a zero – stanno adoperando il gps per individuare il sentiero: una squadra sta cercando di raggiungere il rifugio ‘Garibaldì dal versante teramano del Corno Grande, mentre l’altra sta tentando di salire in vetta per cercare l’escursionista con il quale non si ha più nessun contatto dalle 14.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *