Ancora disperso sul Gran Sasso Massimiliano Giusti. Finora trovato il suo zaino, gli sci ed una piccozza

Sono state sospese poco fa le ricerche, sul Gran Sasso, di Massimiliano Giusti, 37 anni, de L’Aquila, di cui non si hanno più notizie da ieri pomeriggio. I soccorritori della Finanza, della Forestale e del Cnsas, utilizzando il sistema Gps, oggi sono arrivati nel punto in cui è stato localizzato il cellulare dell’escursionista ma giunti sul posto hanno rinvenuto solo lo zaino, gli sci ed una piccozza che apparterrebbero all’alpinista. La località è prossima a Campo Pericoli, a quota 2.400 metri. L’impressione dei soccorritori è che il 37enne, colto da improvvisa bufera, possa aver deciso ieri di scendere a valle o di essere scivolato in qualche burrone. Sta bene, invece, Paolo Scimia, 34 anni, che ieri, dopo aver raggiunto da solo, intorno alle 22.30, il rifugio Duca degli Abruzzi, ha dato l’allarme per poter consentire le ricerche dell’amico. Recuperato ieri, in tarda serata, Scimia è ancora sotto choc e segue costantemente tutte le operazioni. Ora, le avverse condizioni meteorologiche – sul posto è in atto una bufera – hanno indotto i soccorritori della Guardia di Finanza, della Forestale, del soccorso alpino del Cai e dei carabinieri della stazione di Assergi  ad interrompere le operazioni, che si sono concentrate in prossimità del canale “Bissolati”, vicino la via “direttissima” che conduce al Corno Grande. Le ricerche riprenderanno domani alle 6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *