Avvocati lancianesi al voto ma per la presidenza la partita è ancora tutta da giocare

Saltato per due volte a causa del maltempo, si è svolto regolarmente oggi il turno di ballottaggio per eleggere i nuovi membri del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lanciano. E non sono mancate le novità. Innanzitutto gli eletti: Angela Maria Nigro 149, Sandro Sala 147, Alessandro Geniola 138, Marta Di Nenno 117, Angela Di Cicco 108, Davide Tupone 102, Ennio Totaro 97, Marco Maria Di Domenico 95, Luigi Toppeta 91. Non sono rientrati Carlo Paone e Osvaldo Piccirilli, che erano nel consiglio. Nel primo turno Sala aveva ottenuto 128 preferenze, la Nigro 123 voti, Geniola 96, la Di Cicco 84, Carlo Paone 79, Toppeta 76, Di Nenno e Totaro 71, Di Domenico 47, Tupone 61. Il consigliere anziano, l’avv. Di Domenico, dovrà ora convocare, probabilmente già per la prossima settimana, il primo consiglio per l’insediamento e le cariche e in quella occasione dovrà uscire il nuovo presidente. E qui si aprono degli scenari interessanti: potrebbe essere riconfermato, per la terza volta consecutiva, Sala, nella cui lista sono stati eletti Geniola, Di Cicco e Totaro. Potrebbe, perché per poter tornare alla guida degli avvocati del Foro di Lanciano, al presidente uscente occorre un solo voto. Ma da chi? L’esito del ballottaggio ha confermato la frattura nel consiglio uscente e per poter superare l’empasse, non è escluso, a questo punto, che possa diventare determinante il voto dell’avv. Di Nenno, associata alla Camera Penale di Lanciano. Oppure Sala troverà il sostegno dell’avv. Toppeta? Di certo non starà a guardare l’avv. Nigro, anche se per lei le possibilità di capovolgere la situazione sono sicuramente più difficoltose. Nella sua lista figura eletto l’avv. Di Domenico e se anche dovessero trovate delle intese con gli avvocati Toppeta e Tupone, la Nigro riuscirebbe a scalfire la coalizione di Sala e trovare quel quinto voto per poter essere eletta presidente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *