Omicidio Burekaite a Vasto, il 16 maggio udienza per il rito immediato a Matteo Pepe

Fissata per il prossimo 16 maggio l’udienza per il giudizio immediato a Matteo Pepe, 43 anni, imprenditore, accusato di omicidio volontario e attualmente in stato detentivo nel carcere di Torre Sinello, a Vasto. Pepe è accusato d’essere l’omicida Neila Burekaite, la 24enne d’origine lituane, avvenuto il 15 ottobre scorso nell’appartamento al terzo piano di un palazzo in via Sandro Pertini, a Vasto. I difensori del Pepe, gli avvocati Pasquale Morelli e Giampaolo Di Marco, stanno valutando di chiedere al giudice per udienze preliminari il giudizio con rito abbreviato per il loro assistito. Nel qual caso il processo si sposterà dalla Corte d’Assise, di Lanciano, a Vasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *