Minorenni lanciavano pietre da un cavalcavia dell’A14. Colpiti un bus e tre auto

Lanciavano pietre da un cavalcavia dell’autostrada A/14 nei pressi di Tollo. Hanno colpito un autobus, con 22 passeggeri a bordo e tre auto.

Protagonisti di un gioco assurdo e pericoloso che poteva avere conseguenze molto gravi, due ragazzi di 14 anni, che sono stati identificati dai carabinieri della Compagnia di Ortona e denunciati alla Procura della Repubblica dei Minori de L’Aquila. I fatti. Ieri, intorno alle 18 dal cavalcavia n. 233, i due hanno iniziato a tirar pietre all’indirizzo contro i veicoli in transito lungo la sottostante corsia sud. Alcune pietre hanno colpito parabrezza e finestrini dei mezzi, mentre nessuna persona riportava lesioni. Uno degli automobilisti coinvolti, un appuntato dei Carabinieri in servizio presso la Compagnia CC di San Benedetto del Tronto, appena resosi conto della situazione e del potenziale altissimo pericolo per l’incolumità delle persone in transito, fermava la propria autovettura in sicurezza e, scavalcata la recinzione dell’autostrada, individuava i due ragazzi e si poneva al loro inseguimento nelle contrade circostanti, immediatamente raggiunto dai Carabinieri della Stazione di Tollo che riuscivano a bloccare i due ragazzi. . I minorenni, dopo la segnalazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di L’Aquila, sono stati affidati ai rispettivi genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *