Croce di bronzo al merito dell’Arma dei Carabinieri all’orsognese Antonio Cipollone

Il Ministero della Difesa ha conferito al luogotenente Antonio Cipollone, nato a Orsogna (Chieti) nel 1946, la Croce di bronzo al merito dell’Arma dei Carabinieri. La notizia è stata comunicata dalla Direzione generale per il personale militare del Ministero al Comune di Orsogna. E’ stato il sindaco, Alessandro D’Alessandro, a informare personalmente Cipollone della concessione del riconoscimento, avvenuta su proposta del Comando Regione Carabinieri Lazio.D’Alessandro ha invitato in Municipio il luogotenente – in pensione dal 2009 e che oggi risiede tra la vicina Arielli e Roma – e si è complimentato con lui a nome dell’intera comunità di Orsogna e dell’Unione dei Comuni della Marrucina.Questa la motivazione che ha portato alla concessione della Croce di bronzo ad Antonio Cipollone: «Con straordinaria abnegazione e spirito d’iniziativa – si legge nel decreto del Ministero della Difesa – ha sempre svolto il servizio nell’Arma esercitando un’azione di comando autorevole ed efficace. Nel corso di oltre quarantadue anni di carriera militare, ha profuso un incondizionato impegno nell’espletamento degli incarichi attribuitigli, costituendo insostituibile esempio e sprone per il personale dipendente e i colleghi. Con la sua opera avveduta e intelligente, ha contribuito allo sviluppo e al progresso dell’istituzione, esaltandone il lustro e il decoro nell’ambito delle Forze armate e del Paese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *