Rifiuti, i comuni di San Valentino, Roccamorice, Cappelle sul Tavo e Moscufo insieme per trasformare l’organico in compost

I Comuni di San Valentino in Abruzzo Citeriore, Roccamorice, Cappelle sul Tavo e Moscufo,  puntano a realizzare in forma associata uno o più impianti per trasformare la frazione organica dei rifiuti in fertilizzante attraverso un processo naturale. Il progetto, denominato CompostAutentico, vede come capofila il comune di San Valentino, con il sindaco Angelo D’Ottavio, che è anche assessore provinciale e rappresentante della rete Borghi Autentici d’Italia, a cui appartengono tutti e quattro i Comuni.Per realizzare questo progetto (l’avviso è stato già pubblicato) sarà sottoscritto domani, 12 aprile, alle ore 11, nella Sala Figlia di Iorio della Provincia, un protocollo d’intesa tra le amministrazioni. L’incontro sarà anche l’occasione per presentare i dati sulla quantità di frazione organica di rifiuti che i quattro Comuni raccolgono e sulle potenzialità di risparmio che un progetto del genere può determinare per i Bilanci delle amministrazioni coinvolte.“Il progetto – spiega D’Ottavio – arriva all’ indomani dell’adozione, da parte del Consiglio provinciale di Pescara, del parere di conformità della Regione Abruzzo in merito al Piano provinciale per la gestione dei Rifiuti, strumento che mancava da anni in provincia e che, su precisa indicazione del presidente Guerino Testa e dell’assessore all’Ambiente Mario Lattanzio, stimola la raccolta differenziata nonché modelli di trasformazione della frazione organica, come prevede CompostAutentico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *