42 villette e 5 fabbricati sequestrati a Vasto

La Procura di Vasto ha eseguito questa mattina il sequestro preventivo di 42 villette e 5 fabbricati destinati ad abitazioni civili, tutti abusivi, in due zone diverse della costa vastese. Ai responsabili dei due complessi edilizi, in fase di costruzione sulla collina di Montevecchio e in contrada Canale, la Procura contesta “l’aggiramento di vincoli normativi e la realizzazione di residenze private in aree vincolate che non sono consentite dallo strumento urbanistico”.

Le 42 villette del complesso residenziale “Residence Plaza” in fase di costruzione sulla collina di Montevecchio sono state sequestrate insieme alle pertinenze per i reati di “lottizzazione abusiva e intervento edilizio illegittimo poiche’ consistente nella costruzione di villette ad uso di civile abitazione in una zona a vocazione turistica”, spiega la Procura in una nota. Per i 5 fabbricati di contrada Canale la Procura di Vasto “contesta, oltre alla violazione del vincolo paesaggistico, di avere realizzato nuove costruzioni destinate a civile abitazione in una fascia costiera nella quale queste sono vietate dallo strumento urbanistico”, prosegue la nota. Le indagini, iniziate alcuni mesi fa e supportate da perizie tecniche, sono state svolte dalla Polizia Giudiziaria della Procura con l’ausilio della Guardia di Finanza per il primo caso e della Capitaneria di Porto per il secondo. Il provvedimento di sequestro preventivo e’ stato emesso dal gip del tribunale di Vasto, Annarosa Capuozzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *