Rapina a mano armata in banca a Montesilvano: in tre sequestrano dipendenti

Tre persone con il volto travisato e armate di taglierino hanno rapinato nel pomeriggio una filiale della Banca Tercas a Montesilvano. Dopo aver minaccato e rinchiuso in uno sgabuzzino i dipendenti, i malviventi sono riusciti a fuggire con il denaro presente nelle casse. Il bottino ammonta a circa seimila euro. In particolare, i tre – due con il volto coperto da passamontagna e l’altro da un casco – attorno alle 16, quando la banca stava chiudendo, sono entrati nell’istituto, in corso Umberto, passando da una finestra laterale, dopo averne divelto l’inferriata. Una volta dentro, i rapinatori hanno minacciato i tre dipendenti e li hanno rinchiusi in uno sgabuzzino. Dopo aver svuotato le casse si sono dati alla fuga. L’allarme è stato lanciato solo dopo che i malviventi si erano allontanati.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, che hanno allestito dei posti di blocco e stanno pattugliando la città, anche con l’ausilio di un elicottero. I militari stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza della banca. Secondo le prime testimonianze raccolte, i tre malviventi avrebbero tutti accento meridionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *