Il Servizio Trasfusionale di Chieti nella rete di eccellenza dei Centri antitrombosi

Il Centro di sorveglianza per la terapia anticoagulante, attivo presso il Servizio di Medicina Trasfusionale e day hospital ematologico dell’Ospedale di Chieti – diretto dalla dottoressa Patrizia Di Gregorio -, sarà il primo (e a oggi l’unico) in Abruzzo a essere accreditato “standard” dalla Federazione centri per la diagnosi della trombosi e la sorveglianza delle terapie trombotiche (Fcsa).

Sono 650 i pazienti a rischio trombosi attualmente sottoposti a terapia anticoagulante presso il Servizio Trasfusionale teatino.

A seguito della verifica effettuata nelle ultime settimane dagli ispettori della Federazione, il Centro di Chieti ha ottenuto una valutazione molto alta e ha conseguito l’accreditamento e il riconoscimento dell’ottimo livello qualitativo garantito.

«Il raggiungimento di questo importante obiettivo – sottolinea Patrizia Di Gregorio – rappresenta un ulteriore riconoscimento per la qualità dell’assistenza ai pazienti a rischio di trombosi, che trovano presso il Servizio Trasfusionale tutto il supporto diagnostico e terapeutico di cui hanno bisogno».

I Centri accreditati dalla Federazione saranno abilitati anche alla prescrizione e al monitoraggio dei nuovi farmaci anticoagulanti e formeranno una rete nazionale che garantirà omogenei livelli di assistenza a tutti i pazienti anticoagulati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *