Il Vice Sindaco Di Paolo sfiduciato e quindi …. confermato

Tanto tuonò che … non … piovve! Il vice sindaco Bruno Di Paolo resta saldamente sulla sua poltrona nonostante sia stato sfiduciato dal primo cittadino di Chieti. A volte la politica  vive di paradossi o, meglio sarebbe dire, nei paradossi ed è questo un caso eclatante di scuola: Di Paolo si conferma per mancanza di una valida alternativa. Tutto si sarebbe aspettato Umberto Di Primio ma non certamente il rifiuto da parte dell’UDC della visibilissima e quindi contesissima carica di vice sindaco. Andrea Buracchio, leader provinciale del partito di Casini, ringrazia ma non accetta, adducendo una serie di motivazioni che non sembrano francamente convincere nessuno, né tantomeno Di Primio, che incassa il no e deve rinunciare al rimpasto. L’UDC è alle prese con un processo rifondativo che tende a livello nazionale a prender sempre più le distanze dal PDL e per questa ragione, più credibilmente, oggi si assiste a questo gran rifiuto. Di Primio, pertanto, è sempre più isolato e in qualche modo ostaggio di alleati che sembrano preparasi alle grandi manovre di primavera, tutte tendenti a riassestare le alleanze dei partiti a livello nazionale e a creare nuovi equilibri da sperimentare, magari prima a livello locale. Il Sindaco pertanto è stato costretto a fare un passo indietro e il suo silenzio di questi ultimi giorni si è rivelato molto più significativo delle tante voci che si sono rincorse nei corridoi di Palazzo d’Achille.  Per il momento non piove ma il cielo basso e plumbeo minaccia ancora tempesta. Di Paolo intanto dopo qualche giorno di silenzio torna a parlare e dichiara, candidamente,  che «In questi giorni ho volutamente mantenuto il riserbo sulle tante notizie di stampa che riguardavano l’ipotesi della revoca della mia Delega di Vice Sindaco, poiché le ritenevo infondate – come tra l’altro si è dimostrato – non avendo avuto dal Sindaco notizie dirette in merito – e che prosegue – … per quanto concerne l’atto della revoca della delega da Assessore al Personale … non lo considero politicamente importante visto che si è trattato di un normale avvicendamento, già programmato, con altre deleghe che  il Sindaco Di Primio ha già annunciato che mi attribuirà nei prossimi giorni.» Eravamo tutti in errore, pensavamo che i tuoni annunciassero un temporale e  invece solo qualche nuvola alta, il cielo splende sempre sereno. Mha!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *