Sibilla Di Vincenzo vince in nazionale, a Podebrady, sulla Km 20 di marcia

Significativa affermazione internazionale della marciatrice di Lanciano, che ora punta alla Coppa del Mondo (12-13 maggio) e, forse, alle Olimpiadi.

Sibilla Di Vincenzo ha vinto la gara femminile di Km 20 su strada dell’incontro internazionale di marcia svoltosi a Podebrady, in Repubblica Ceca, al quale hanno preso parte le squadre nazionali di Italia, Repubblica Ceca, Svizzera, Grecia, Svezia, Germania, Ucraina, Bielorussia, Francia, Gran Bretagna, Slovacchia e Ungheria.

La 29enne marciatrice lancianese, pur senza migliorare il suo primato personale, e stagionale, di 1h 32’30” stabilito il 29 gennaio scorso a Latina, ha offerto una prova convincente, staccando all’ultimo giro di gara la compagna di fuga Federica Ferraro. La Di Vincenzo ha chiuso in 1h 34’16”, Ferraro 1h 34’24”, terzo posto della giovane Antonella Palmisano, 1h 34’27”. Podio femminile, quindi, tutto italiano e vittoria di squadra.

Nella gara maschile di Km 20, dove era presente Riccardo Macchia, il migliore degli italiani è stato Vito Di Bari, sesto in 1h 26’04”, davanti all’atleta teatino, settimo in 1h 27’14”. Per lui, un significativo miglioramento del primato personale, ottenuto l’anno scorso sullo stesso percorso con il tempo di 1h 28’18”.

Marco Amati, atleta della Bruni Vomano, è arrivato terzo nella gara Juniores di Km 10, con il tempo di 45’04”, dietro i compagni di squadra Vito Minei (43’10”) e Francesco Fortunato (43’11”). Anche in questo caso, vittoria di squadra dell’Italia.

Il prossimo impegno internazionale, per i marciatori abruzzesi, dovrebbe essere la Coppa del Mondo, a Saransk, in Russia (12-13 maggio), dove la Di Vincenzo cercherà di conseguire il difficile pass olimpico. Dovrà stabilire il tempo minimo di 1h 32’00” e arrivare tra le prime venti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *