Il Giro d’Italia in 60 bomboniere

E’ l’idea, davvero geniale, di Chiara e Maurizio, una coppia di Milano, che dopo 6 anni di fidanzamento, l’hanno messa a puntino dopo il loro matrimonio. Prima d’avventurarsi lungo autostrade e strade qua e là per il Bel Pese, Chiara e Maurizio hanno navigato su internet. “All’inizio abbiamo avuto l’idea di organizzare delle nozze con lo sponsor, ovvero di fare pubblicità a tutti coloro che, con un contributo, avessero deciso di supportarci per il grande giorno. Ma la cosa più originale che abbiamo pensato è stata un’altra: su facebook sono presenti migliaia creative, donne e ragazze, appassionate e artigiane – raccontano”.

Chiara fa parte di questa comunità, per questo, lo scorso maggio, hanno provato a chiedere a tutte loro se ci fossero 60 ragazze disponibili a fare per loro una bomboniera ciascuna. Ciascuna bomboniera sarebbe così stata diversa dalle altre, frutto di abilità e di passioni differenti.

“La risposta della comunità delle creative è stata eccezionale: in pochi giorni sono arrivate richieste di partecipazione da tutta Italia, e noi, felicissimi, abbiamo cominciato a guardare le foto con le bomboniere proposte. Raccogliendo tutte queste manifestazioni d’affetto ci siamo resi conto della conseguenza più unica che questo nostro progetto avrebbe comportato… Non solo queste sarebbero state bomboniere fatta a mano con tanto amore, ma ognuna di esse sarebbe stata a tutti gli effetti un piccolo pezzo di Italia. Le creative che hanno deciso di aiutarci vengono infatti da ogni angolo del paese: Milano, Torino, Palermo, Bologna, Pescara, Roma, Lecce, Ancona, Napoli, Asti… Una volta realizzato questo fatto, abbiamo deciso che non potevamo perdere un’occasione così speciale, così, invece di farci spedire le bomboniere qui a Milano: abbiamo stabilito che saremo andati noi personalmente a ritirarle, per conoscere queste 60 donne fantastiche, visitando il nostro Paese in un modo mai sperimentato prima: seguiremo le tracce di chi crede nell’amore con un viaggio di nozze anticipato! 60 storie di donne italiane ci mostreranno le gioie e le difficoltà del vivere oggi in questa nazione”.

E il viaggio è iniziato davvero.

“Lo scorso luglio abbiamo effettuato la prima tappa che ci ha portato in Liguria,Toscana e Lazio, mentre a fine ottobre abbiamo concluso la seconda tappa, con la quale siamo passati da Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta. Giorni fa sono partiti per la terza tappa, la più lunga ed  impegnativa, che li porterà in Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria e Sicilia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *