Teramo calcio: Addio all’ex presidente Romy Malavolta. Dopo una lunga malattia si è spento l’ex numero uno della società biancorossa

Si è spento questa mattina all’età di quarantatre anni l’ex presidente del Teramo Romy Malavolta. Il giovane rampollo della notissima famiglia teramana è morto al Policlinico di Roma a seguito di una lunga e terribile malattia che non gli ha dato scampo.

Il nome di Romy Malavolta è legato in maniera indissolubile alle vicende calcistiche della Teramo calcio società che sul finire degli anni novanta era stata rilevata dal gruppo facente capo alla famiglia teramana e che sotto la sua presidenza ha vissuto pagine importanti della sua gloriosa storia. Una promozione in serie C1 e tanti giocatori lanciati dalla società teramana nel panorama calcistico nazionale hanno avuto riconoscimenti in ambito nazionale e non. Solo per citarne alcuni a cominciare da Simone Pepe, Morris Carrozzieri, Morris Molinari, Mattia Biso.

 

Tanti giocatori che hanno dato un contributo importante alla causa biancorossa senza dimenticare che alle dipendenze del Diavolo è passato anche il campione del mondo Fabio Grosso. Negli ultimi anni il rapporto di Malavolta con la città e soprattutto la tifoseria si è incrinato complice delle annate poco positive e una situazione societaria che è andata sempre di più a peggiorare e culminata con il fallimento nel 2008 che ha costretto il Teramo a ripartire dai dilettanti sotto la gestione di Luciano Campitelli.

Un altro grande amore del giovane presidente biancorosso era la Roma e non era inusuale vederlo anche in tribuna Montemario allo Stadio Olimpico a fare il tifo per i colori giallorossi quando il Teramo non giocava

 

Una vita quella di Romy Malavolta segnata anche da una grave malattia che lo aveva colpito a metà degli anni novanta e che lo aveva costretto ad un delicatissimo trapianto che aveva messo a repentaglio la sua vita. Con il passare degli anni pare che la situazione si fosse risolta ma negli ultimi anni il male si è ripresentato fino all’epilogo finale questa mattina in una stanza del Policlinico Umberto I di Roma.

 

Alla famiglia Malavolta le condoglianze di tutta la redazione di AbruzzoQuotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *