Lega Pro/ Si torna a giocare in seconda divisione

Non si sono ancora spenti gli echi domenicali che si torna di nuovo a giocare per recuperare la trentanovesima giornata. Tutte in campo le abruzzesi e, fatta eccezione per il Celano ormai retrocesso matematicamente, tutte concentratissime per centrare i rispettivi obiettivi finali. L’Aquila torna tra le mura amiche, dopo due sconfitte esterne che hanno reso ancor più gravi le sue cagionevoli condizioni di salute. Obbligatorio vincere ma l’avversario, il Gavorrano, è alquanto scomodo e pericoloso. I toscani sono pericolosissimi in avanti e lanciatissimi alla rincorsa di un posto playoff che contendono agli stessi aquilani. I rossoblù d’altro canto negli ultimi tre turni hanno incassato sette gol, dando segnali e conferme preoccupanti di fragilità difensiva. Papagni inoltre avrà anche questa volta seri problemi di formazione perché agli infortunati storici Carcione, Garaffoni e Giglio si aggiungeranno gli squalificati Testa e Capparella e le defezioni dell’ultima ora di Campinoti e di Colussi. L’unica nota positiva è rappresentata dal rientro sulla fascia, dopo aver scontato la sospensione di un turno, di Walter Piccioni. Per l’occasione la società offre l’ingresso gratuito alle donne e ai minori, nello sforzo di creare un’ulteriore vicinanza tra i tifosi e la squadra. Il Chieti è invece impegnato nella seconda trasferta di fila e vuole tornare a vincere dopo il pareggio di Vibo, dove ha mostrato una ritrovata condizione e quella concentrazione che era venuta a mancare colpevolmente con l’Aversa. Paolucci potrà recuperare sicuramente Lacarra e forse avrà a disposizione anche Bigoni e Cardinali. Torna a giocare il Giulianova e questa volta è di scena al Piccone di Celano, dove, dopo sofferta ricerca, ha avuto ospitalità a causa dell’ormai stucchevole problema dell’agibilità del Fadini. Il vantaggio di tre lunghezze dalla zona playout è rimasto inalterato, nonostante il turno di riposo, e i giallorossi puntano a vincere per scongiurare definitivamente il pericolo di rimanere invischiati negli spareggi per non retrocedere. Tosi puo’ disporre dei rientranti Carbonaro e Terrenzio mentre il recupero di Rinaldi risulta poco probabile. Il Celano sarà invece impegnato nella lontana Milazzo, dove avrà il solo compito di onorare la maglia con l’impegno dovuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *