Tercas propone aumento di capitale

Il Consiglio di amministrazione della Banca Tercas ha deciso di proporre alla prossima assemblea straordinaria dei soci l’aumento di capitale sociale della banca fino a un massimo di 60 milioni e una serie di modifiche statutarie, tra le quali l’innalzamento dal 5 al 30% del ilimite delle partecipazioni che ciascun socio può detenere. Secondo quanto previsto dalla proposta del Cda, l’aumento del capitale sociale potrà avvenire attraverso l’emissione di nuove azioni ordinarie del valore nominale di un euro, godimento regolare. Secondo quanto indicato dallo stesso consiglio di amministrazione, l’aumento del capitale è volto ad accrescere la capacità patrimoniale della Banca e del Gruppo, al fine di assicurare sin d’ora la piena conformità ai requisiti previsti dalle nuove regole di vigilanza prudenziale (Basilea 3). Dopo l’eventuale approvazione da parte dell’assemblea straordinaria dei soci, è probabile che l’offerta delle azioni ordinarie di nuova emissione possa essere avviata entro l’ultima decade del prossimo mese di novembre e che l’aumento possa essere perfezionato entro l’anno.