Chieti-Campobasso/ La pagella del prof

CHIETI

Feola: più che tra i pali sembra in spiaggia  sotto l’ombrellone. Non ha compiuto una sola parata. In ozio. S.V.

Bigoni: oggi sembra il fratello gemello di Maicon, la seconda segnatura è figlia della sua caparbietà e del suo spunto veloce. Pendolino.7.5

Malerba: è la sua migliore partita, vale il suo collega di destra. Instancabile. 7.5

Pepe: non lascia spazio a Cruz e fa anche goal. Capitano coraggioso.7.5

Migliorini:  … ma quanto è forte ‘sto ragazzo! Sempre più sicuro e sempre più padrone del campo. Fisico da Materassi  e temperamento da veterano.Gioiello.7.5

Amadio: Corre, corre, corre … finisce esausto come sempre e come sempre risulta il pistone del centrocampo teatino. Gladiatoriocome sempre. 7

Del Pinto: sembra nascondersi ma è il tattico della squadra e oggi gioca a livelli di Amodio. Più che utile .. Necessario. 7

Sabbatini: E’ il grande equilibratore del centrocampo, capace di inventare e di concludere. Oggi trova anche il goal della sicurezza. Insostituibile. 6

Fiore: fa impazzire la difesa del Campobasso. Funambolo. 7.5

Alessandro: in un paio di occasioni se trova la conclusione vincente vien giù lo stadio. Più brillante e vivace dell’ultimo Messi. Campione. 8.5

Lacarra: Al rientro, corre e spazia su tutto il fronte d’attacco. Quando i compagni non sanno che cosa fare con la palla, nove su dieci la danno a lui, che apre gli alettoni, non la perde mai, riconsegnadola più pulita di prima. Spende per far questo tantissimo e quando va alla conclusione spesso sbaglia come un brocco qualsiasi. Solo Paolucci .. e i suoi compagni sanno quanto vale la sua opera. Votato al sacrificio. 8 per la volontà, la forza e la dedizione … e … l’utilità.

Berardino: n.g.
Anastasi: n.g.
Pedrocchi: n.g.

All. Paolucci: … la vendetta è un piatto che si mangia freddo! 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *