Al’Università di Teramo domani giornata di studio

Don Luigi Ciotti, responsabile nazionale di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e fondatore del Gruppo Abele, sarà a Teramo venerdì 4 maggio, alle ore 11, per un incontro sul tema Libertà e legalità, organizzato dalle Facoltà di Scienze della comunicazione e Scienze politiche. L’incontro, che si terrà nella Sala delle lauree delle Facoltà, si aprirà con i saluti del rettore dell’Università di Teramo Rita Tranquilli-Leali, del preside della Facoltà di Scienze della comunicazione Luciano D’Amico e del preside della Facoltà di Scienze politiche Enrico Del Colle. Interverranno Angela Maria Zocchi, docente della Facoltà di Scienze della comunicazione, Fiammetta Ricci, docente della Facoltà di Scienze politiche, e il questore di Teramo Amalia Di Ruocco.

Sempre domani, alle ore 15.30, nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza, l’annuale incontro di studi di diritto amministrativo, che quest’anno affronterà il tema del rapporto tra poteri del Giudice Amministrativo e Pubblica Amministrazione, alla luce dell’articolo 34 del Codice del Processo Amministrativo. Il convegno, dal titolo I poteri del giudice amministrativo, è stato organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza e dal Dipartimento di Scienze giuridiche pubblicistiche, sotto la direzione scientifica di Diego De Carolis, in collaborazione con gli Ordini degli Avvocati di Teramo e di Avezzano.

L’incontro si aprirà con i saluti di Rita Tranquilli-Leali, rettore dell’Università di Teramo, Maria Floriana Cursi, preside della Facoltà di Giurisprudenza, Alessandra Gianelli, direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche pubblicistiche, Roberto Carleo, direttore della Scuola di specializzazione per le professioni legali, e Guerino Ambrosini, presidente dell’Ordine degli avvocati di Teramo.

I lavori, presieduti dal presidente del TAR Abruzzo Cesare Mastrocola, saranno introdotti da Diego De Carolis. Seguiranno gli interventi di Saverio Sticchi Damiani, dell’Università del Salento, che terrà una relazione dal titolo Diritto europeo e poteri del giudice amministrativo: il ruolo del principio di equivalenza; Piero Sandulli, dell’Università di Teramo, che interverrà su Il giusto processo nell’art. 34 CPA: i limiti della domanda; Claudio Contessa, consigliere di Stato, che affronterà I poteri del giudice tra procedimento e processo; Massimo Occhiena, dell’Università Bocconi di Milano, che parlerà di Poteri del giudice amministrativo e onere della prova; Maria Abbruzzese, magistrato del TAR Abruzzo di L’Aquila, che terrà una relazione dal titolo Il bilanciamento degli interessi nell’art. 34, lett. a) e lett. c) del CPA; Sergio Perongini, dell’Università di Salerno, che approfondirà La tutela del silenzio e “i poteri non ancora esercitati”. Le conclusioni saranno affidate ad Alberto Zito, dell’ Università di Teramo, docente alla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione.

Vic Simpson, patologo veterinario del Wildlife Veterinary Investigation Centre di Cornwall (Regno Unito), esperto internazionale di malattie degli animali selvatici, sarà a Teramo, domani, per una giornata di studio dal titolo Patologie della lontra europea (Lutra lutra): esame post-mortem, analisi delle condizioni di mortalità e strategie di conservazione della specie. Il convegno ‒ che si terrà nell’Aula del II anno alla Facoltà di Medicina Veterinaria, in piazza Aldo Moro, a partire dalle ore 9 ‒ rientra nel progetto RECAL, RECupero e Analisi post-mortem di esemplari di Lontra (Lutra lutra), attuato dall’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano in collaborazione con un gruppo di ricerca del quale fanno parte Leonardo Della Salda, per la Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo, Romina Fusillo e Manlio Marcelli, per la società di ricerca eco-faunistica Lutria, Roberto Zuccarini, per il Servizio Sanità Animale della Azienda Sanitaria Locale 02 Lanciano-Vasto-Chieti, e Laura De Riso, dell’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Il progetto, che rientra nelle Azioni urgenti per la conservazione della lontra (Lutra lutra) nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano e aree contigue si inserisce nell’ambito di un ampio programma internazionale di recupero e salvaguardia della specie. Nel corso dei lavori saranno esaminate le principali patologie che colpiscono le lontre selvatiche, con particolare riferimento agli aspetti anatomo-istopatologici. In particolare sarà eseguita una necroscopia su un esemplare deceduto nel territorio italiano, che sarà proiettata in aula in diretta video per permettere a un maggior numero di studenti di seguire l’esame.

Il seminario, tenuto in lingua inglese, è rivolto agli studenti del Corso di laurea in Medicina Veterinaria e ai dottorandi in Epidemiologia e diagnostica avanzata in patologia comparata, ma è aperto a chiunque abbia interesse alle tematiche trattate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *