Play off DNA/ Semifinale al via per la BLS Chieti alle prese con la rivelazione Treviglio

Ci siamo! Gara 1 è alle porte e si fa sempre più fremente l’attesa per la semifinale playoff tra BLS Chieti e Co.Mark Treviglio, in programma domenica 6 maggio alle 18.30 al Pala Santa Filomena. La prevendita dei biglietti procede a gonfie vele e quasi certamente sarà battuto lo stagionale record di presenze. Gli appassionati teatini hanno ancora negli occhi la splendida galoppata dei play off giocati e vinti nello scorso campionato e sognano di veder replicate le loro emozioni in un contesto ancor più blasonato. Treviglio è un avversario giovane e in grandissima condizione, capace di sbarazzarsi in due sole gare della ben più titolata Torino, operando due miracoli in altrettante partite. Doppia remuntada! Nella prima, per giunta in trasferta, la Co.Mark sotto di 13 punti a 11 minuti dalla fine (54-41 al 29’) ha giocato un quarto periodo fantascientifico, vincendo per 67-72. Tre giorni dopo al Pala Facchetti è stata poi capace di oscurare incredibilmente anche l’impresa precedente, compiendo la rimonta del secolo. A venti minuti e una manciata di secondi dall’intervallo i lombardi erano sotto di 20 punti  (22-42) e la loro sorte sembrava segnata, quando una tripla di Fabi improvvisamente invertiva l’inerzia della gara. Il parziale di 49-19 nella restante parte di match si commenta da solo ed è sembrato ai più suggerito da uno stereotipo copione di film western: proprio quando il fortino stava per capitolare sotto l’attacco dei Sioux ecco al galoppo la cavalleria del  7° Michigan che rovesciava le sorti del conflitto, mettendo in fuga i nemici. Nei panni delle  giubbe blù i vari Fabi, Vitale, Cazzolato e Marino, che iniziavano a centrare con una serie infinita di colpi … da tre … i poveri indiani … pardon … torinesi, che si piegavano, uno dopo l’altro, inerti al fuoco avversario, increduli e smarriti. Naturalmente queste rimonte, seppur clamorose e suggestive, poco o nulla hanno del miracoloso e trovano le loro cartesiane spiegazioni nella freschezza atletica di un gruppo di giocatori giovane e determinato. Coach Vertemati ha lavorato davvero bene e ora raccoglie i frutti che cadono dagli alberi, vedasi le pere torinesi, tanto decantate alla vigilia ed invece dimostratesi un bel po’ mature. Se i ragazzi di Sorgentone non vorranno far la stessa sorte dovranno necessariamente mettere sul campo non solo la loro maggiore esperienza, ma anche una ritrovata condizione atletica, che nelle ultime gare di regular season era venuta sempre più scemando. C’è da dire però che le due gare con Torino hanno avuto per Treviglio un prezzo importante non solo atletico ma anche nervoso, mentre Chieti si allenava tranquillamente in palestra, recuperando i suoi acciaccati, fatta eccezione per lo sfortunato lungo degente Feliciangeli. Per concludere, c’è solo da registrare che due giocatori lombardi  sono stati per tutta la settimana sotto osservazione medica: Planezio, tenuto precauzionalmente a riposo per un  dolorosa tallonite e Fabi, che, invece, ha subito in allenamento una distorsione alla caviglia destra, ancora tutta da valutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *