Un caseificio di Sant’Eufemia a Maiella primo ad un concorso nazionale

Sant’Eufemia a Maiella. Il caseificio F.lli Del Mastro di Sant’Eufemia a Maiella è risultato vincitore del 5° Concorso caseario “Trofeo San Lucio”, aperto ai tecnici caseari – italiani ed esteri che si è tenuto a Pandino (CR) nello scorso mese di marzo.

Lorenzo Del Mastro, ultimo della generazione di casari della famiglia Del Mastro, si è classificato primo in assoluto con il fior di latte, prodotto nell’azienda di famiglia, nella categoria “formaggi freschi a pasta filata”, premiato il 1° Maggio nella splendida cornice del Castello Visconteo.

Già nella precedente edizione del 2010 si era classificato al terzo posto sempre con il fior di latte che, in questa edizione, si è distinto tra i più di trecento prodotti in gara arrivati da tutt’Italia e dai paesi europei e d’oltreoceano presentati da piccole, medie e grandi aziende.

“Il nostro prodotto è stato valutato da esperti dell’Organizzazione nazionale assaggiatori formaggi (ONAF) dopo le opportune valutazioni sensoriali e tecnologiche ed è stato premiato dall’arbitro Vincenzo Bozzetti – Direttore Tecnico della Rivista nazionale di Settore “Il latte” – dichiara Lorenzo Del Mastro, recentemente diplomatosi agrotecnico presso la Scuolacasearia di Pandino, unica in Italia a preparare tecnici lattiero-caseari.

Ciò rende me e la mia famiglia molto orgogliosi spronandoci a migliorare continuamente e l’importante obiettivo raggiunto rafforza in noi la convinzione che è fondamentale realizzare prodotti di qualità, usando latte di produzione locale e lavorando artigianalmente, secondo l’antica tradizione di famiglia, i derivati del latte valorizzando, contestualmente, il nostro lavoro e il territorio”.

“Siamo, particolarmente, fieri del risultato raggiunto dal Caseificio F.lli Del Mastro – dichiara Patrizia Boccaccio, Assessore al Turismo del Comune di Sant’Eufemia a Maiella – l’attività, presente in paese dal 1956,  offrendo una produzione non replicabile altrove, proprio perché legata fortemente alle specificità territoriali, ha raggiunto livelli d’eccellenza contribuendo a caratterizzare l’immagine del nostro borgo e ad attrarre l’interesse di un segmento del mercato turistico interessato ad unire a motivi naturalistici e culturali la ricerca di sapori e di tradizioni autentiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *