L’AcquaeSapone Fiderma prima dà spettacolo poi cede il passo alla Marca: gara uno finisce 5-5

Finisce con un pareggio ricco di gol ed emozioni il primo round tra l’AcquaeSapone Fiderma e la Marca Futsal campione d’Italia. Al PalaRoma Bellarte prima mette in ginocchio i quotati avversari, poi cede nel finale alla rimonta rabbiosa di Polido: è 5 a 5 il finale. Spettacolo per gli amanti del futsal.

I campioni d’Italia partono forte, Polido sa che per passare il turno sarebbe prezioso un successo fuori casa in gara uno. Bellarte inizia con Hector in panchina: lo spagnolo non ha i 40’ nelle gambe e va maneggiato con cura. Senza lo sbocco offensivo, i padroni di casa nei primi minuti attendono l’avversario davanti alla propria area, cercando di rubare palla e ripartire (filosofia che non è quella del coach di Ruvo, che però fa di necessità virtù). L’atteggiamento premia comunque i nerazzurri, che dopo 5’ con Marcelinho sfiorano il gol. Al 7’ Nora è costretto a stendere Ferreira lanciato in porta per evitare il ko: giallo per il trevigiano e sulla punizione seguente Ferreira non arriva al tap in. E’ un buon momento per la squadra di casa, che infatti trova il meritato vantaggio con Marcus Del Pizzo: il suo rasoterra s’infila tra il palo e la mano, indecisa, di Miraglia. La partita si fa vibrante, la Marca accelera e conquista – anche con la generosità dei direttori di gara – falli a ripetizione. A meno di 8’ dalla sirena, i veneti conquistano il tiro libero per fallo di Ferreira su Baptistella in attacco. Duarte, specialista dei piazzati, è spietato e pareggia. L’AcquaeSapone però è in serata e riprende a macinare. Nei minuti finali di tempo, fa tremare la Marca in almeno tre occasioni. La più nitida, al 18’, sui piedi di Hector, che di piatto da pochi passi dovrebbe solo appoggiare e invece calcia fuori. Il cannoniere di Barcellona, reduce da un serio infortunio ad una caviglia, è ancora lontano dalla condizione di qualche settimana fa.

La ripresa si apre con lo stesso cliché del primo tempo. Pronti via e gli angolani confezionano un contropiede da manuale, ma la conclusione finale di Zanchetta si stampa sulla traversa. Dopo 2’ il diagonale di Coco per Marcelinho appostato sul palo lontano è intercettato da Miraglia. I campioni di Polido sono frastornati, Baptistella perde le staffe e si fa espellere. Il tecnico veneto rischia di seguirlo dopo qualche istante per proteste. La superiorità numerica di Zaramello e compagni non basta per cambiare il risultato, ma quando torna la parità in campo, Zanchetta illumina sulla destra per il taglio di Caetano che azzecca il tempo di esecuzione e in girata fulmina il portiere. Marca alle corde, e arriva il tris: all’8’ una fucilata di Ferreira lascia di ghiaccio Miraglia. Gli ospiti rischiano tutto con il portiere di movimento, ma vengono puniti dalla distanza ancora da Ferreira al 14’. Nello stesso minuto Wilhem accorcia con un tocco ravvicinato. Polido allora insiste, ma di nuovo subisce dalla distanza: stavolta è Hector a gonfiare la rete. Poi la reazione della Marca è furente: Wilhem ancora e poi Jonas riaprono la gara. Finale palpitante, con Zaramello che sfiora il sesto gol su rinvio e i veneti che invece, con grande cinismo trovano il pareggio con Jonas.

 

ACQUAESAPONE FIDERMA – MARCA FUTSAL 5-5 (pt 1-1)

 

ACQUAESAPONE FIDERMA: Sferrella, Baiocchi, Maura, Ferreira, Collevecchio, Hector, Zanchetta, Caetano, Del Pizzo, Marcelinho, Coco Schmitt, Zaramello. All. Bellarte.

 

MARCA FUTSAL: Miraglia, Esposito, Caverzan, Chilavert, Wilhem, De Luca, Duarte, Baptistella, Foglia, Taborra, Nora, Jonas. All. Polido.

 

ARBITRI: Delpiano (Cagliari), Casale (Firenze) e Tupone (Lanciano). Crono: Gaetani (Pescara).

 

MARCATORI: 9’40’’ Del Pizzo (A), 12’15’’ Duarte (M); 6’40’’ Caetano (A), 8’05 e 14’15’’ Ferreira (A), 14’50’’ e 16’17’’ Wilhem (M), 15’40’’ Hector (A), 16’30’’ e 18’ 30’’ Jonas (M),

 

NOTE: spettatori 500 circa; espulso Baptistella (M) al 3’09’’ per fallo di reazione; ammoniti Nora (M), Wilhem (M),

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *