BLS sugli scudi … cancella Treviglio aggiudicandosi gara 1

Chieti si aggiudica gara 1, giocando una partita perfetta per intensità e lungimiranza tattica. Treviglio è costretta a rincorrere sempre e alla fine vede progressivamente Chieti allungare fino a quando è costretta ad arrendersi. Questa volta la squadra specialiste in rimonte clamorose cede il passo ad una BLS che trova energie fisiche e agonistiche insospettate.  Di gran lunga il migliore in campo è stato Rossi, che con piglio gladiatorio ha debellato qualsiasi avversario sotto canestro, recuperando rimbalzi in quantità industriale. Solo un gradino al di sotto ma autore di un’altra prova straordinaria è stato il trentanovenne Rajola, tornato ad avere uno smalto che quest’anno non si era mai visto, a causa dei suoi infortuni in serie. Dal versante di Treviglio si registra la buona prestazione del solito Vitale, mentre Marino ha deluso mostrandosi distratto e sottotono. La gara parte in equilibrio ma proprio Rajola con due bombe scava il primo margine di punti a favore di Chieti sul 17-11 al 5’. I teatini chiudono così in vantaggio il primo periodo mostrando un gioco più completo di quello di Treviglio. I padroni di casa, infatti, alternano sapientemente i propri terminali offensivi, Rossi sotto canestro e i tiratori perimetrali da fuori, giocando inoltre in difesa una partita molto intensa e fisica che non lascia respiro né varchi ai lombardi. Treviglio produce un basket monocorde, basato sul tiro da tre e poco altro. Borra subisce l’immenso Rossi e Zanella non fa certo meglio. Nel secondo quarto Chieti accelera subito e va avanti dopo 13’ di 12 punti (31-19) ma Treviglio non demorde e con un paio di bombe si riporta sotto vento. Sorgentone ruota gli uomini e paga pegno ma a Treviglio non riesce l’aggancio nonostante Chieti segni la miseria di un solo canestro in 5’ di gioco. Anzi sul finire del quarto Tomasini commette ingenuamente un fallo intenzionale che i biaqncoblù pagano a caro prezzo. Chieti va al riposo con un più 10 rassicurante. Il terzo quarto è zeppo di errori al tiro ma è quello decisivo, perchè mette in luce un Rossi assoluto padrone della scena che respinge a tratti da solo i velleitari attacchi avversari. Al minuto 28 Gialloreto mette dentro due tiri da tre che sembrano chiudere definitivamente i giochi, ma Carnovali con due prodezze riporta Treviglio a -13 in chiusura di sirena. Il quarto periodo vede ancora i lombardi rosicchiare qualche punto in avvio ma alla fine Rossi, Rajola e Raschi chiudono gara nel tripudio generale. Ha vinto Chieti del tutto meritatamente, adesso appuntamento a giovedì prossimo al PalaFacchetti per gara 2.

 

BLS Chieti – Co.Mark Treviglio 75-63 (24-17; 41-31; 51-38)

BLS Chieti: Rajola 13, Diomede 6, Raschi 13, Porfido 3, Rossi 18; De Gregorio, Gialloreto 18, Iannone 4, Martelli, Di Emidio. All. Sorgentone.

Co.Mark Treviglio: Cazzolato 7, Marino 17, Molinaro, Vitale 21, Borra 4; Marulli 1, Planezio 2, Carnovali 7, Zanella 2, Tomasini 2. All. Vertemati.

Rimbalzi: Chieti 46 (Rossi 16), Treviglio 33 (Cazzolato 11). Assist: Chieti 17 (Rajola 6), Treviglio 10 (Marino 6).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *