Carciofesta2012 a Cupello, un convegno di…ferro

A margine del  convegno di ieri sulla Res Tipica, ovvero sulle costituende Città del Carciofo,  non sono mancate, con Nduccio, riflessioni tra il serio e il faceto  nell’ambito di  Carciofesta 2012.

Alla presenza di numerosi sindaci e di  un nutrito pubblico di appassionati del Carciofo “Mazzaferrata”, il Sindaco di Cupello, Angelo Pollutri, ha introdotto il tema sottolineando ancora una volta l’importanza di un’edizione a spese contenute ma, di pur sempre, elevata qualità. Ha ribadito la scelta di non chiedere alcun tipo di finanziamento alle sedi istituzionali, ritenendo necessario il convergere di tutte le risorse verso un miglioramento occupazionale. Facendo un rapido bilancio della stessa Carciofesta, in cinque edizioni si sono raggiunti ben 2.500 coperti a Cupello, segnando un trend di netta crescita per il turismo enogastronomico e per l’economia cupellese.

Cupello  diventa capitale della  Città del Carciofo. Il Presidente Nazionale dell’Ass.ne Res Tipica, Fabrizio Montepara, ex sindaco di Orsogna, quale ospite d’onore ha presentato il plus di questo convergere di forze che mettono in rete beni materiali e immateriali. Presto aprirà a Piazza Navona, a Roma, una bottega sui prodotti appartenenti al circuito della Res Tipica, in modo da diffondere la conoscenza degli stessi e da consentirne una maggiore commercializzazione.

Montepara ha sottolineato come le città che si sono unite sotto questo marchio, hanno poi migliorato le proprie condizioni di sviluppo economico e turistico, ma anche hanno accresciuto la popolosità delle stesse a fronte delle crescenti difficoltà dei piccoli centri urbani ad evitare la fuga verso le grandi città.

Fondamentale è il legame del prodotto con la terra. Basi scientifiche dimostrano come il gusto non può essere disgiunto dalla vista, che deve appagare ampiamente il palato. Si assaggia con gli occhi, prima che con le labbra. Questo ci deve indurre a comprendere l’importanza di un luogo accogliente, della territorialità, di Cupello Città del Carciofo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *