Calcio a 5, per l’AcquaeSapone Fiderma ancora aperta la sfida nei play off con il Marca

Due gol all’andata per mettere la firma su una serata comunque entrata nella storia della “sua” società, l’AcquaeSapone Fiderma. Murilo Joao Ferreira, 22 anni, centrale difensivo della formazione nerazzurra è stato uno dei migliori venerdì scorso al PalaRoma in gara-1 dei quarti dei play off scudetto. La prima storica apparizione nella post season di serie A per la società della famiglia Barbarossa. La griffe di Ferreira non è stata casuale: il giovane italo brasiliano è a Città Sant’Angelo da cinque anni, dalla stagione della promozione dalla serie B alla A2. Poter sfidare la scudettata Marca per un posto tra le semifinaliste ha dato a lui e a tutta la squadra di Bellarte una carica enorme. Peccato non siano bastati 30’ quasi perfetti per avere la meglio dei veneti, che hanno trovato nel finale i gol per arrivare al 5 a 5 finale.

“Abbiamo giocato una grande partita – commenta Murilo – , ma abbiamo commesso degli errori nei minuti finali, e con la squadra campione d’Italia e terza in Europa non puoi permetterti di fare sbagli e di essere superficiale. Mercoledì prossimo dovremo stare più attenti”.

All’inizio della ripresa, i nerazzurri hanno raggiunto addirittura il parziale di 5 a 2. Frutto di una preparazione meticolosa, che ha “nascosto” la precaria condizione di Hector.

“Ci siamo preparati bene, consapevoli che la Marca è una squadra fortissima. Siamo stati sempre sereni e abbiamo pensato solo a giocare al massimo delle nostre possibilità, cercando di sfruttare ogni loro errore.. Fin dall’inizio della stagione, ragioniamo come una squadra, un’entità unica. Non c’è differenza se manca Hector o manca il sottoscritto: abbiamo un’identità e puntiamo su quella per cercare di vincere le partite”.

Mercoledì prossimo, alle 20 e 30 a Montebelluna (diretta su Raisport1), si gioca gara-2: con una vittoria si va in semifinale.

“Sono fiducioso, perché abbiamo un’ottima condizione fisica. Ma so che ci aspetta una partita difficile: la Marca giocherà con grande cattiveria, dopo che ha già perso Coppa Italia e Uefa deve vincere a tutti i costi per salvare la sua stagione”.

Ferreira prenota altri gol pesanti per dare la spinta all’AcquaeSapone Fiderma?

“Mi andrebbe benissimo vincere e passare il turno senza segnare, così com’è accaduto spesso durante la stagione, visto che non sono proprio un goleador… A parte gli scherzi, segnare non è il mio primo pensiero quando entro in campo e sono felicissimo se riesco a fare bene la mia parte e sono i nostri giocatori offensivi a fare i gol per vincere le partite. L’importante è continuare a stare bene insieme tra di noi e avere l’armonia giusta per ottenere risultati importanti”.

Da cinque anni a Città Sant’Angelo: due promozioni e ora i sogni tricolori.

“Da quando sono arrivato qui in Italia ho sempre creduto in questa società, che ha dimostrato e continua a dimostrare di avere carattere e voglia di vincere e migliorarsi. Per questo voglio continuare a dare il massimo per questa maglia e per questi dirigenti, sperando di vincere ancora tanto e togliermi, con loro, tante altre soddisfazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *