Tre evasori totali scoperti nel chietino dalla Finanza

La Guardia di Finanza della Compagnia di Chieti ha ricostruito e constatato un’evasione fiscale a imposte dirette e Iva per un imponibile complessivo superiore ai 2,5 milioni di euro: tre società del Chietino, attive nei settori commercio di autoveicoli, trasporto su strada e ristorazione, sono risultate evasori totali, in quanto sconosciute all’erario. In assenza di documentazione contabile, nascosta o distrutta, i redditi degli imprenditori sono stati ricostruiti attraverso accertamenti bancari: le persone fisiche coinvolte nelle attività economiche risultavano il più delle volte prive di redditi, ma con un alto tenore di vita. I tre responsabili dell’evasione sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per reati tributari. Nei loro confronti è stato proposto il sequestro preventivo per equivalente di beni mobili e immobili. Dall’inizio dell’anno la Finanza di Chieti ha accertato redditi sottratti all’imposizione fiscale per oltre 30 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *