La Finanza di Vasto sequestra immobili a evasori

La Guardia di Finanza di Vasto ha eseguito 233 controlli, che hanno portato alla constatazione di 51violazioni per mancata o irregolare emissione di tali documenti fiscali, con una incidenza di irregolari di quasi il 22%.

Sia i soggetti controllati con esito negativo, che coloro a cui sono state contestate irregolarità di varia natura, risultano appartenere alle molteplici categorie di esercenti che caratterizzano il tessuto economico-commerciale della provincia, quali ditte che  esercitano nei mercatini rionali, bar e negozi ecc..

Tali irregolarità vanno ad aggiungersi alle 131 violazioni, su 673 controlli, in materia di scontrini e ricevute fiscali già individuate dalla Guardia di Finanza dall’inizio dell’anno con una incidenza di circa il 20%.

Inoltre, i militari della Compagnia di Vasto hanno eseguito sequestri per  equivalente, per la successiva confisca, di beni per un valore complessivo, in base alla rendita catastale,  pari ad €. 1.976.804,00, appartenenti ad 3  soggetti economici.

I sequestri sono collegati a nr 3  verifiche fiscali e conseguenti accertamenti patrimoniali nei confronti di aziende, operanti nel settore delle costruzioni: le indagini tributarie hanno permesso di accertare  evasione per  €. 3.243.471,00.

Il valore commerciale dei beni sequestrati, comunque,  è di gran lunga superiore al valore catastale e sicuramente compensa e supera la pretesa erariale.

Lo strumento legislativo del sequestro per equivalente è particolarmente efficace e lo si sta applicando su vasta scala nella provincia di Chieti, in modo “trasversale” ovvero per ogni controllo fiscale si identifica e sequestra, se ci sono i presupposti, il patrimonio del soggetto, a futura garanzia dei debiti erariali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *