In commissione giustizia della Camera l’esame del decreto di riforma degli uffici del giudice di pace

E’ iniziato oggi in commissione giustizia della Camera, l’esame dello “Schema di decreto legislativo recante nuova distribuzione sul territorio degli uffici del giudice di pace” (Atto Governo n.455) predisposto dal Governo e trasmesso alle Camere per il parere. In Abruzzo saranno soppressi 29 uffici: nel Distretto del tribunale di Avezzano – Celano, Civitella Roveto, Pescina, Tagliacozzo; Distretto di Chieti – Francavilla al mare, Guardiagrele, Lama dei Peligni, Orsogna, Ortona; Distretto di Lanciano – Atessa, Casoli, Villa Santa Maria; Distretto de L’Aquila – Capestrano, Montereale; Distretto di Pescara – Penne, Pianella, San Valentino in Abruzzo Citiriore; Distretto di Sulmona – Castel di Sangro, Pratola Peligna; Distretto di Teramo – Atri, Campli, Giulianova, Montorio al Vomano, Nereto, Notaresco; Distretto di Vasto – Casalbordino, Castiglione Messer Marino, Gissi.

Gli uffici saranno accorpati nell’Ufficio del Giudice di Pace di Avezzano (Celano, Civitella Roveto, Pescina, Tagliacozzo); Chieti (Francavilla al mare, Guardiagrele, Lama dei Peligni, Orsogna, Ortona); Lanciano (Atessa, Casoli, Villa Santa Maria); L’Aquila (Capestrano, Montereale); Pescara (Penne, Pianella, San Valentino in Abruzzo Citiriore); Sulmona (Castel di Sangro, Pratola Peligna); Teramo (Atri, Campli, Giulianova, Montorio al Vomano, Nereto, Notaresco); Vasto (Casalbordino, Castiglione Messer Marino, Gissi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *