Pescara, operazione delle forze dell’ordine per liberare appartamenti Ater occupati abusivamente

Continuano anche oggi le operazioni di sgombero degli appartamenti occupati abusivamente in via Tavo, a Pescara. Finora sono stati liberati quattro alloggi popolari dell’Ater, e questa mattina la polizia municipale, supportata da forze dell’ordine e assistenti sociali, ha eseguito lo sfratto di quattro famiglie, tutte di nomadi, con molte persone già conosciute alle forze dell’ordine per i numerosi precedenti di polizia. Tre sfratti sono stati eseguiti in via Caduti per Servizio e uno in via Lago di Borgiano. In quest’ultimo alloggio, di circa 80 metri quadri, vivevano 12 persone di cui sei minorenni. Complessivamente i minori presenti nei quattro alloggi erano undici.

Tra ieri e oggi sono stati eseguiti complessivamente  otto gli sfratti. I particolari sono stati resi noti, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa dal sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia. All’incontro erano presenti anche l’assessore comunale Isabella Del Trecco, il consigliere regionale Lorenzo Sospiri, il commissario dell’Ater Paolo Costanzi, gli ufficiali della polizia municipale Fioretti e Palestini. Per gli interventi sono state impiegate 100 persone. Le famiglie sfrattate sono tutte rom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *