Bper apre alle imprese artigiane e commerciali abruzzesi e molisane: stanziati 500 milioni di euro per la ripresa

L’iniziativa promossa dal gruppo Bper è tra le poche che si registrano in Italia in questi tempi: sostegni per lo sviluppo e l’innovazione si son fatti rara, e per questa ragione va catalogata senz’altro tra le più importanti e significative. E’ lo tanto più se si tiene conto che la decisione di mettere a disposizione 500 milioni di euro, fino al dicembre 2013, per le imprese artigiane e commerciali, tra le più colpite dalla crisi, riguarderà aziende abruzzesi e molisane.

Insomma, cambiano le sigle, i piani industriali, ma il nuovo gruppo vuol mantenere quel rapporto con il territorio che è stato, negli anni, la vera forza propulsiva della Cassa di Risparmio della Provincia de L’Aquila e della Banca popolare di Lanciano e Sulmona.

L’operazione è stata ufficializzata oggi nella sede centrale della Bls di Lanciano dall’Amministratore Delegato della Bper, Luigi Odorici, alla presenza del direttore commerciale, Pier Pio Cerfogli, e del direttore del Personale, Giuseppe Corni, della banca modenese, per la Bsl dal Direttore generale Guido Serafini, e dal vice Gabriele Carafa.

L’incontro con i giornalisti è avvenuto subito dopo la riunione tenuta con i rappresentati delle associazioni di categoria. A queste è stato annunciato che saranno messi a disposizione delle imprese ben 500 milioni di euro (rispettivamente 200 da Bls e Carispaq e 100 milioni da Bper) per nuovi investimenti produttivi, per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione. Saranno le stesse associazioni a presentarle, dopo aver ascoltato i propri associati.

Le operazioni previste spaziano dal sostegno degli investimenti e del capitale circolante, anche attraverso il Fondo Centrale di Garanzia, dai mutui con fondi BEI, a operazioni di leasing immobiliare e strumentale, ai progetti di internazionalizzazione con garanzia SACE. Inoltre, sono previsti lo smobilizzo crediti tramite factoring e finanziamenti destinati alla realizzazione di impianti fotovoltaici ed energie rinnovabili (biogas, biomasse,ecc.)

Per facilitare la crescita dimensionale delle imprese sono previsti finanziamenti per il rafforzamento patrimoniale dell’azienda oltre ad una attività di consulenza ed informazione tesa a favorire la conoscenza di strumenti quali il Fondo Italiano d’Investimento. Saranno sostenuti i processi di aggregazione sviluppati attraverso le Reti di Impresa, anche grazie all’esperienza di Meliorbanca per quanto riguarda le principali attività di Advisory.

Ma non è stata l’unica novità pubblicizzata nell’incontro con i giornalisti. L’altra messa in cantiere si rivolgerà invece ai correntisti della Bls. 1500 di loro, già selezionati, dal prossimo 1° giugno, saranno interpellati per un’indagine, che sarà condotta dalla Doxa, per ricevere informazioni sul rapporto clientela-Bls. Un’inchiesta che sarà il punto di partenza del nuovo gruppo bancario e permetterà i invidiare i punti di forza del territorio. Un nuovo sondaggio sarà ripetuto tra 12-18 mesi.

Le banche abruzzesi del Gruppo BPER, inoltre, continueranno a fornire assistenza alla popolazione colpita dal sisma del 2009. Ad oggi infatti, con riferimento prevalente alla ricostruzione leggera, sono stati stipulati oltre 8.000 contratti di finanziamento agevolato per circa 750 milioni di euro (pari al 60% del totale intermediato dal sistema bancario). I confortanti dati conseguiti, che testimoniano una consolidata vicinanza al territorio consentono di impegnare le banche per un ulteriore crescita nel prossimo futuro, con l’avvio della ricostruzione “pesante”. Obiettivo dichiarato è quello di rispondere al meglio alle reali necessità delle imprese ed essere al loro fianco per cogliere tutte le possibili opportunità di sviluppo ottimizzando le risorse disponibili per favorire la ripresa economica del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *