Roseto è fuori, battuta in casa da Agrigento per 56-70

MEC ENERGY ROSETO-MONCADA SOLAR AGRIGENTO 56-70 (16-21; 30-33; 39-47)

ROSETO: Fucek 8, Elia 7, Di Sante 7, Gnaccarini 6, Petrucci 10, Tomassetti 0, Caruso 2, Del Brocco 6, Fabiani 0, Gallerini 10. Coach: Francani.

AGRIGENTO: Anello 6, Paparella 6, Chiarastella 10, Mossi 14, Di Viccaro 15, Pennisi 2, Di Lascio n.e., Giovanatto 15, Brown n.e., Birindelli 2. Coach: Ciani.

 
Arbitri: De Gobbis e Momi di Trieste

Uscito per cinque falli: Gallerini.
Espulso Caruso al 27° minuto per somma di falli antisportivi.

Anche questa volta Davide non è riuscito a battere Golia, ma resta il rammarico per aver perso un’occasione. Partita dura e sempre in rincorsa ma tenuta in equilibrio fino a tre minuti dalla fine del terzo quarto, quando sul 37-39 il duo arbitrale triestino inventa in 1′ due falli intenzionali, fischiati ai rosetani, e decreta cervelloticamente l’espulsione di un attonito Caruso. Agrigento non allunga e resterebbe comunque sotto tiro se la squadra di casa, innervosita, non iniziasse a sbagliare conclusioni facili facili, concludendo così il terzo periodo sotto di 8. Nell’ultimo quarto a nulla servono i tentativi dei locali di ripristinare equilibri ormai spezzati. L’inerzia è ormai tutta dalla parte di Agrigento che va in finale, come da pronostico. Roseto esce di scena ma il pubblico rosetano generosamente non risparmia applausi ai propri beniamini, ringraziandoli per l’impegno profuso durante tutta la stagione agonistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *