Il Chieti si gioca l’accesso in finale con l’Aprilia, basta un pari

Il Chieti all’inizio del campionato era tra tutte, forse, la squadra meno pronosticata ed oggi invece è in piena lotta per la promozione. Il pareggio di Aprilia ha dato inoltre ancor più convinzione a tutto l’ambiente che si sente ormai pienamente convinto dei propri mezzi e pronto per contendere a ben più titolati organici l’ultimo posto utile per salire sul treno che porta in prima divisione. Il risultato dell’andata mette i padroni di casa in una condizione molto vantaggiosa, perché l’Aprilia per poter passare dovrà necessariamente violare l’Angelini, mentre al Chieti basta un pari per accedere dopo tanti anni alla finale. Paolucci ha tutti a disposizione tranne il lungo degente Cardinali e lo squalificato Lacarra, che verrà sostituito quasi certamente dall’agile Berardino, preferito al lungo Anastasi. Vivarini invece non recupererà n’è Ceccarelli nè Lacheheb e pertanto in attacco schiererà la coppia composta da Pignalosa e da Buonaiuto, appoggiati da quel Calderini, autore all’andata del secondo goal incassato da Feola. La prevendita procede spedita e sono attesi allo stadio Angelini circa 3000 tifosi. Le squadre scenderanno in campo alle ore 16.00 e la gara sarà diretta da un arbitro lombardo, il signor Francesco Borriello di Mantova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *