Avezzano: operaio senza soldi si presenta davanti casa del datore di lavoro con bombola di gas. E’ stato bloccato dalla polizia

Senza salario e, quindi, senza soldi. In crisi profonda, un operaio di 42 anni, Vincenzo Cianfarani, ha deciso di rivendicare quanto dovuto, arrivando davanti a casa del suo datore di lavoro con una bombola del gas ed un accendino ha minacciato di fare saltare in aria l’abitazione ad Avezzano. Un gesto che se fosse stato portato avanti avrebbe potuto avere delle conseguenze dal momento che la casa si trova a poche decine di metri dalla scuola media Vivenza. Cianfarani è stato raggiunto da alcuni docenti che hanno cercato di farlo ragionare ma si è arreso solo quando sono arrivati sul posto gli uomini della squadra anticrimine del Commissariato marsicano. L’immediato intervento dei poliziotti ha evitato di far uscire gli alunni della scuola che non si sono accorti di nulla. Per ora le accuse nei confronti dell’arrestato sono resistenza e minacce gravi. Su disposizione del sostituto procuratore, Maurizio Maria Cerrato, è stato condotto nel carcere San Nicola di Avezzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *