Mario D’Orsogna, Cavalierie nell’imprenditoria e nella vita

Domani, in Piazza San Giustino a Chieti, Mario D’Orsogna, classe 1922, da sempre residente a Lanciano, fondatore della D’Orsogna Dolciaria sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana da sua Eccellenza il Prefetto di Chieti Dott. Fulvio Rocco De Marinis, nell’ambito della cerimonia celebrativa del 66° anniversario di Fondazione della Repubblica.

Questo prestigioso riconoscimento giunge a coronamento di una luminosa carriera imprenditoriale iniziata assieme alla defunta consorte, Lucia Pozzolini, nel 1957. All’epoca, dopo alcuni anni passati a lavorare insieme nel negozio di biscotti sito sotto i Portici di Corso Trento e Trieste, dove crebbe la loro passione per i dolci tipici italiani, costituirono un’azienda di sempre maggiori dimensioni che si caratterizzò per la capacità di fornire sin dall’inizio grandi industrie di gelati. La D’Orsogna Dolciaria si è specializzata ed è cresciuta grazie alla passione ed alla fantasia del suo fondatore nel settore dei semilavorati per gelati, la maggior parte dei quali pensati proprio da lui che da sempre conduce appassionate prove e sperimentazioni nel settore. Ancor oggi, nonostante da pochi mesi abbia compiuto novant’anni, il Cavalier D’Orsogna si reca tutti i giorni nella sua azienda dove è punto di riferimento imprescindibile per tutti i suoi collaboratori e in primis per il figlio Valerio che continua l’attività paterna. Per il suo Fondatore, l’azienda ed i suoi dipendenti, da lui vissuti come una famiglia allargata, sono stati e sono la parte centrale della sua vita unita in modo indissolubile con una profonda fede religiosa; proprio per rispettare questo spirito l’azienda da lui fondata porta avanti anche una intensa attività benefica.

Questa onorificenza oltre che dare lustro a chi la riceve è il coronamento di una vita di lavoro e di sacrifici che ha portato una azienda, inizialmente a conduzione familiare, ad essere una delle più importanti e rinomate nel mondo nel settore dei semilavorati per gelati.

Con questo riconoscimento si rende omaggio anche al periodo che il Cavalier D’Orsogna passò sotto le armi nel Regio Esercito ed infatti fu prigioniero in diverse città tedesche; fu testimone del  drammatico bombardamento di Dresda ed ebbe anche un avventuroso rientro in Patria.

E’ a questo meraviglioso esempio di vita e di passione per il lavoro e per il proprio Paese che il Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano ha voluto rendere un sentito e convinto omaggio nominando il Sig. Mario D’Orsogna Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *